tom cruise protagonista del nuovo spot di la mummia
Al Cinema I Consigli di Vantini

[I consigli di Vantini] La Mummia con Tom Cruise tenta di ravvivare il botteghino


Periodo davvero funesto per il botteghino nostrano, in cui nemmeno film potenzialmente forti come Wonder Woman e Pirati dei Caraibi: La vendetta di Salazar sono riusciti a richiamare un numero consistente di persone al cinema. Ci prova, inevitabilmente, il reboot de La Mummia con Tom Cruise, primo capitolo del Dark Universe.

Sebbene siano stati realizzati tre film dedicati alla Mummia, la Universal Pictures ha deciso di fare tabula rasa e ricominciare da capo per la creazione dell’universo cinematico dedicato ai mostri denominato Dark Universe. La Mummia (The Mummy), diretto da Alex Kurtzman, vede il prode Tom Cruise nei panni di Nick Morton, un archeologo che profana una cripta risvegliando la principessa Ahmanet. L’essere si servirà di Morton per tornare in possesso dei propri demoniaci poteri e lanciare una maledizione sull’umanità.

Quando un padre (The Headhunter’s Calling) è il film di Mark Williams con Gerard Butler che interpreta un padre di famiglia il quale ritiene che il modo migliore per prendersi cura dei suoi cari sia quello di guadagnare più soldi possibili, dedicando perciò completamente al lavoro. Distaccatosi dal nucleo famigliare, l’uomo dovrà tornare sui suoi passi quando il figlio maggiore si ammala gravemente. Storia strappalacrime per un ruolo ormai canonico del sex symbol Butler.

Grande esponente del nuovo cinema rumeno, Cristi Puiu torna al cinema con Sieranevada, storia di una famiglia che si ritrova in un modesto appartamento di Bucarest per celebrare un rito funebre: è l’occasione per un confronto ironico e uno spaccato della Romania dei giorni nostri.

Sognare è vivere (A Tale of Love and Darkness) è l’esordio alla regia di Natalie Portman che si ispira al romanzo autobiografico di Amos Oz. La famiglia del piccolo Amos, come molte altre negli anni ’30 e ’40, sfuggì dalle persecuzioni e si recò in Palestina nella speranza di un futuro migliore. Figura cardine per il piccolo Amos è la madre Fania, sognatrice con una ricca vena poetica, che lo ispirerà da adulto quando diventerà un celebre e rinomato scrittore.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.