Mentre Fast & Furious 8 continua la sua marcia trionfale in giro per il mondo, si affacciano al nuovo weekend nuovi film pronti  a conquistarsi la loro fetta di pubblico, partendo dal cartoon DreamWorks Baby Boss fino all’horror The Bye Bye Man passando per il thriller/drama Boston – Caccia all’uomo.

Baby Boss (The Boss Baby) di Tom McGrath è il nuovo film d’animazione targato DreamWorks che vede protagonista Tim, bambino di sette anni che non vede di buon occhio l’arrivo del fratellino, vestito sempre con eleganti  abiti su misura e con un’inseparabile ventiquattrore. Il fratellino, rumoroso e molesto, nasconde però un segreto: egli è in realtà un agente segreto della Baby Corp incaricato di sventare un complotto malvagio. Tim non potrà far altro che aiutarlo, in una rocambolesca avventura.

L’attentato avvenuto a Boston il 15 aprile 2013 durante la consueta maratona ha sconvolto il mondo. Boston – Caccia all’uomo (Patriots Day) è il film di Pater Berg con Mark Wahlberg ispirato proprio a quel tragico evento in cui l’agente speciale dell’FBI Richard DesLauriers si è reso protagonista di una disperata caccia all’uomo. Un film patriottico (il titolo originale lo rimarca molto bene) che vuole risollevare l’animo degli americani soprattutto visti gli eventi accaduti di recente.

Uscito ieri con un giorno di anticipo, l’horror The Bye Bye Man diretto da Stacy Little è la storia di tre studenti che, trasferitisi in una vecchia casa esterna al campus, evocano un’entità maligna nominata Bye Bye Man che incombe sul gruppo una volta scoperto il suo nome. I tre amici dovranno affrontare questo essere malvagio mantenendo però il segreto circa la sua esistenza affinché altre persone non condividano la loro sorte.

Woody Harrelson è invece protagonista di Wilson in cui veste i panni di un uomo solitario, quasi misantropo e nevrotico che scopre di avere una figlia adolescente. Aiutato dalla ex moglie, Wilson cercherà di entrare in contatto con la ragazza, ma non sarà un’impresa facile.

Assoldato ormai per interpretare commedie di successo in Francia, Omar Sy è protagonista di Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse (Demain tout commence) di Hugo Gélin in cui l’amore interpreta Samuel alla cui porta un giorno si presenta la sua ex che gli lascia una bambina di pochi mesi di nome Gloria, sua figlia. Samuel impara giorno dopo giorno a essere un buon padre, ma otto anni più tardi un’inaspettata sorpresa cambierà la sua vita e quella di sua figlia. Buoni sentimenti e valori famigliari per una commedia a tinte drammatiche che ha conquistato (ma era ovvio) il cuore dei francesi.

Il cinema italiano propone il nuovo film di Simona Izzo, Lasciami per sempre in cui Viola ha deciso, per la festa del figlio ventenne Lorenzo in crisi con la fidanzata, tutta la famiglia che più allargata non si può. Sarà l’occasione per una serie di eventi e di colpi di scena. Una commedia corale in cui la famiglia si trova a essere motore dell’azione – e delle azioni, nel bene e nel male.