Un grave lutto ha colpito ieri il mondo della cinematografia mondiale, è morto nel tardo pomeriggio di ieri Gene Wilder, lo storico interprete di film mitici come Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato.

L’attore nato nel 1933 a Milwaukee è morto ieri a Stamford all’età di 83 anni, la notizia è stata data dal nipote, a spegnere per sempre la luce di una delle star della Hollywood d’oro sono state alcune complicazioni sopraggiunte a causa del morbo di Alzheimer da cui era affetto.

Molti i successi che hanno reso Gene Wilder un’icona di Hollywood, tra questi vanno ricordate le straordinarie ed immortali performance artistiche lasciate alla storia del cinema mondiali ottenute con Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato (1971), Mezzogiorno e Mezzo di Fuoco (1974), ma anche Frankenstein Junior, con il quale ha collaborato con l’amico di una vita, Mel Brooks nel 1974.

Come regista si è fatto conoscere con film divenuti cult come La Signora in Rosso (1984) e Luna di Miele Stregata (1986).

In carriera Wilder ha dato spettacolo anche come doppiatore, sceneggiatore e scrittore, non si è risparmiato neppure in teatro ed in televisione. L’Academy ha nominato Wilder per ben 3 volte, una di queste è giunta per la sceneggiatura di Frankenstein Junior.

Un pezzo fondamentale della Hollywood perbene è andato via, noi oggi piangiamo l’addio di un grande interprete di quel cinema immortale che mai tornerà più!