La notiza della settimana è senza dubbio quella relativa al licenziamento di Chris Miller e Phil Lord da parte di Lucasfilm riguardo la regia di Han Solo: A Star Wars Story, proprio per questo stamane parliamo di quelli che sembrano i veri motivi di tale gesto.

Secondo le primissime indiscrezioni provenienti dal web, pare che Miller e Lord abbiano improntato la loro regia dello spin-off dedicato ad Han Solo come se si trattasse di un film d’azione con stile comedy. Le voci riportano la delusione di Lucasfilm dopo la visione preliminare della prima parte del girato, in aggiunta poi pare che i due registi spingessero il cast verso l’improvvisazione, lasciando spesso in secondo piano la scaletta recitativa indicata dalla sceneggiatura. Due motivi che sembrano aver portato Lucasfilm ad interrompere la collaborazione con Miller e Lord per correre in tempo ai ripari, a tal proposito il celere ingaggio di Ron Howard.

Il regista Ron Howard riprenderà ora le riprese di Han Solo: A Star Wars Story (titolo non definitivo) soltanto dal mese di luglio, ma fino ad allora speriamo di poter avere dettagli maggiori riguardo questa annosa situazione.

Le riprese di Han Solo: A Star Wars Story sono partite ufficialmente il 20 febbraio 2017 ai Pinewood Studios di Londra.

Han Solo: a Star Wars Story (titolo provvisorio) sarà diretto da Ron Howard, la sceneggiatura è stata affidata nelle mani di Lawrence Kasdan e suo figlio Jon Kasdan, nel cast Alden Ehrenreich, Donald Glover, Thandie Newton, Woody Harrelson, Phoebe Weller-Bridge, Michael K. Williams e Emilia Clarke.

Han Solo: a Star Wars Story (titolo provvisorio) arriverà nelle sale il 25 maggio 2018.

 

 

Rispondi