Di recente il regista James Gunn ha rivelato alla stampa di aver completato la prima stesura della sceneggiatura di Guardiani della Galassia 3, e proprio ieri è tornato a parlare del suo film.

Parlando con CinemaBlend, il regista James Gunn ha svelato un piccolo espediente narrativo utilizzato nel primo capitolo della saga che potrebbe essere fondamentale per aggiungere maggiore originalità alla sua storia dei Guardiani della Galassia, a partire dalla storia alla base del terzo capitolo in produzione.

Come ben sappiamo, i Marvel Studios spesso hanno scelto per i loro film di prendere in parte le distanze dai fumetti originali Marvel Comics, in maniera tale da riuscire ad offrire maggiore libertà ai registi a lavoro e, a quanto pare, anche per Guardiani della Galassia il discorso sarà lo stesso.

Ecco le sue parole riguardo l'espediente narrativo che cambierà la storia dei Guardiani della Galassia:

"Sono entusiasta del lavoro compiuto. Ma c'è una piccola cosa presente nel primo film... Ho un motivo davvero buono dal punto di vista della narrazione per rompere la storia canonica, e sono rimasto sveglio fino a tardi ieri per cercare di capire se farlo oppure no. Non ho ancora deciso. Nel primo film c'è la sequenza delle foto segnaletiche con tutti i personaggi che devono farle e posare per le foto. Nova Corps ha tutte le informazioni sui personaggi nei loro macchinari. Queste cose non vengono notate dallo spettatore medio ma c'è molta preparazione ed elementi su cui ho riflettuto, come con chi hanno lavorato, da dove provengono e quello che sta accadendo. E quello che voglio cambiare è un elemento legato a questo."

Potrebbe trattarsi delle origini di Groot o Rocket Raccoon?

Guardiani della Galassia 3 sarà scritto e diretto da James Gunn, nel cast Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Bradley Cooper e Vin Diesel.

Guardiani della Galassia 3 non ha una data di rilascio.