Di recente protagonista nella commedia natalizia Natale da Chef, l'attore napoletato Biagio Izzo torna alla luce della ribalta per fatti ben diversi dalla notorietà cinematografica.

Secondo la ricostruzione di Repubblica, l'attore Biagio Izzo sarebbe finito nel mirino della Procura per un'accusa di presunto illecito e favoritismo nelle procedure di riscossione dei tributi. Nel particolare l'attore sarebbe accusato di aver commesso un illecito per turbativa d'asta, riacquistando all'incanto una Vespa 300 e una Fiat 500, pignorate dopo un lungo contenzioso con Equitalia.

Inizialmente il gip collegato all'inchiesta aveva bocciato la richiesta di arresti domiciliari per l'attore, ma ora la Procura avrebbe impugnato la decisione.

A riguardo l'attore ha dichiarato:

"Questa vicenda non mi riguarda, non ho parlato né chiesto favori a nessuno. Purtroppo conosco tante persone e c'è chi tenta di accreditarsi in questo modo. Si risolverà tutto in una bolla di sapone".

Rimanete connessi per avere ulteriori aggiornamenti...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.