Un po' inaspettatamente viste le premesse di Vice - L'uomo nell'ombra che sembrava dovesse sbancare, i trionfatori dei Golden Globes 2019 sono stati Bohemian Rhapsody (film drammatico) e Green Book (commedia).

Il biopic di Bryan Singer dedicato ai Queen si è aggiudicato, oltre al premio come miglior film drammatico, quello per il miglior attore andato al protagonista Rami Malek.

Green Book di Peter Farrelly - già vincitore del Toronto Film Festival - ha vinto il premio più importante della categoria (miglior commedia o musical), quello per il miglior attore non protagonista (Mahershala Ali) e quello per la sceneggiatura.

Meritato - oltre che prevedibile - il premio come miglior attore protagonista andato al camaleontico e trasformista Christian Bale nei panni di Dick Chaney in Vice - L'uomo nell'ombra.

A Roma, Leone d'oro a Venezia, sono andati i premi per la regia e quello per il miglior film straniero. Il premio per il miglior film d'animazione è andato - anche questo meritatamente - a Spider-Man: Un nuovo universo che ha battuto i rivali Disney Pixar.


Ecco l'elenco con tutti i vincitori dei Golden Globes 2019:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO

Black Panther
BlacKkKlansman
Bohemian Rhapsody
If Beale Streat Could Talk
A Star Is Born

MIGLIOR COMMEDIA O MUSICAL

Crazy Rich Asians
The Favourite
Green Book
Mary Poppins Returns
Vice

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO

Bradley Cooper (“A Star Is Born”)
Willem Dafoe (“At Eternity’s Gate”)
Lucas Hedges (“Boy Erased”)
Rami Malek (“Bohemian Rhapsody”)
John David Washington (“BlacKkKlansman”)

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO

Glenn Close (“The Wife”)
Lady Gaga (“A Star Is Born”)
Nicole Kidman (“Destroyer”)
Melissa McCarthy (“Can You Ever Forgive Me?”)
Rosamund Pike (“A Private War”)

MIGLIOR ATTORE IN UNA COMMEDIA O MUSICAL

Christian Bale (“Vice”)
Lin-Manuel Miranda (“Mary Poppins Returns”)
Viggo Mortensen (“Green Book”)
Robert Redford (“The Old Man & the Gun”)
John C. Reilly (“Stan & Ollie”)

MIGLIORE ATTRICE IN UNA COMMEDIA O MUSICAL

Emily Blunt (“Mary Poppins Returns”)
Olivia Colman (“The Favourite”)
Elsie Fisher (“Eighth Grade”)
Charlize Theron (“Tully”)
Constance Wu (“Crazy Rich Asians”)

MIGLIOR REGISTA

Bradley Cooper – A Star is Born
Alfonso Cuaron – Roma
Peter Farrelly – Green Book
Spike Lee – Blackkklansman
Adam McKay – Vice

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Mahershala Ali (“Green Book”)
Timothee Chalamet (“Beautiful Boy”)
Adam Driver (“BlacKkKlansman”)
Richard E. Grant (“Can You Ever Forgive Me?”)
Sam Rockwell (“Vice”)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Amy Adams (“Vice”)
Claire Foy (“First Man”)
Regina King (“If Beale Street Could Talk”)
Emma Stone (“The Favourite”)
Rachel Weisz (“The Favourite”)

MIGLIOR SCENEGGIATURA

Alfonso Cuaron (“Roma”)
Deborah Davis and Tony McNamara (“The Favourite”)
Barry Jenkins (“If Beale Street Could Talk”)
Adam McKay (“Vice”)
Peter Farrelly, Nick Vallelonga, Brian Currie (“Green Book”)

MIGLIOR COLONNA SONORA

Marco Beltrami (“A Quiet Place”)
Alexandre Desplat (“Isle of Dogs”)
Ludwig Göransson (“Black Panther”)
Justin Hurwitz (“First Man”)
Marc Shaiman (“Mary Poppins Returns”)

MIGLIOR CANZONE

“All the Stars” (“Black Panther”)
“Girl in the Movies” (“Dumplin’”)
“Requiem For A Private War” (“A Private War”)
“Revelation’ (“Boy Erased”)
“Shallow” (“A Star Is Born”)

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

“Incredibles 2”
“Isle of Dogs”
“Mirai”
“Ralph Breaks the Internet”
“Spider-Man: Into the Spider-Verse”

MIGLIOR FILM STRANIERO

“Capernaum”
“Girl”
“Never Look Away”
“Roma”
“Shoplifters”