Archivi categoria: Festival

Inferenze Short Film Festival: ecco i finalisti della terza edizione

La direzione di Inferenze Short Film Festival ha annunciato quest’oggi i nomi dei finalisti della terza edizione della giovanissima kermesse campana.

Ai nastri di partenza tra poco meno di mese, Inferenze Short Film Festival si appresta a dare vita ad una terza edizione, la prima post-pandemica, all’insegna del buon cinema, con la voglia di spingere i momenti peggiori alle spalle attraverso la proiezione degli short film in concorso, e non solo. A tal proposito vi proponiamo qui di seguito il comunicato stampa ufficiale emanato dall’Associazione Culturale Luna di Seta:

PRONTI I FINALISTI DELLA TERZA EDIZIONE DELL’INFERENZE SHORT FILM FESTIVAL

La kermesse, organizzata dall’associazione Luna di Seta, si terrà dal 26 al 29 agosto nella cornice della Villa Comunale di Pomigliano D’Arco

Sono stati resi noti i quattordici corti finalisti che saranno proiettati nelle quattro giornate della terza edizione dell’Inferenze Short Film Festival, la kermesse organizzata dall’associazione culturale campana “Luna di Seta”, presso la Villa Comunale di Pomigliano D’Arco (Na), dal 26 al 29 agosto.

–          MONO di Antonio Nicita

–          UNSTOPPABLE SOUL di Claudio Proietti

–          ZEITNOT- ALLEGRO MA NON TROPPO di Giacomo Pedrotti

–          RETALES di Giovanni Maccelli

–          ROSSO84 di Leonardo Medesani

–          BATACLAN di Emanuele Aldrovandi

–          IL PRIGIONIERO di Federico Olivetti

–          REVENGE ROOM di Diego Botta

–          NAIK di Mauro Russo

–          FRAME OF MIND di Raphael Tobia Vogel, Davide Del Mare

–          CAPTAIN T di Andrea Walts

–          SIBILUM di Luigi Scarpa

–          NEGROPHILOA di Navid Sh, Marco Di bartolomeo

–          DANZAMATTA di Vanja Victor Kabir Tognola

Siamo davvero soddisfatti della qualità, non solo dei finalisti ma anche della media delle quasi trecento proposte che ci sono arrivate da tutto il mondo” – ha commentato Valentina Sodano, organizzatrice del festival che vede la direzione artistica di Massimo Piccolo – “Per le serate finali avremo dalla commedia all’horror, dal dramma al fantasy passando per il crime, tutte declinazioni dell’anima del nostro festival: il pensiero complesso.

A completare le serate, realizzate grazie al contributo della Film Commission Regione Campania e all’ospitalità del Comune di Pomigliano D’Arco, ci saranno le proiezioni delle opere fuori concorso e le sezioni Sguardi dal mondo e Focus Campania.


Federico Moccia protagonista della seconda giornata di Ariano International Film Festival

Il celebre scrittore Federico Moccia è stato accolto ieri dal pubblico dell’Ariano International Film Festival, ed ovviamente la sua straordinaria visione dell’amore ha raccolto l’attenzione dei presenti.

Amato dal pubblico giovanile per romanzi di successo quali “Tre metri sopra il cielo“, “Scusa ma ti chiamo amore“, e “Tre volte te“, Federico Moccia ha presentato all’Ariano International Film Festival due sue nuove opere dal titolo “L’uomo che non voleva amare” e “Semplicemente amami“. Ma non solo…

Qui di seguito vi proponiamo il comunicato stampa con alcune delle sue migliori dichiarazioni, ma anche alcune foto dell’incontro col pubblico dell’AIFF.

FEDERICO MOCCIA ALL’ARIANO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

La seconda giornata dell’Ariano International Film Festival ha dato un caloroso benvenuto a Federico Moccia, noto per i suoi numerosi romanzi, da Tre metri sopra il cielo a Scusa ma ti chiamo amore, passando per Tre volte te. In occasione dell’incontro con il pubblico, ha presentato due dei suoi lavori, L’uomo che non voleva amare e Semplicemente amami.

Parlando di Ariano Irpino, ha spiegato che la bellezza del suo lavoro consiste nel girare l’Italia a promuovere i libri, per cui si è sentito grato di essere stato coinvolto dalla manifestazione, giunta alla sua nona edizione. “I festival sono un ottimo scambio”, soprattutto per chi, come lui, ama conoscere le verità dietro le storie di vita, di famiglia. Temi a lui molto cari e spesso affrontati nei suoi romanzi. Senza risparmiarsi e svelando tanti simpatici aneddoti dietro le sue esperienze passate, l’autore ha parlato di Raffaella Carrà  e del folle amore che provava per lei da bambino, di come si è avvicinato alla scrittura “perché le ragazze leggevano e allora dovevi farlo anche tu per piacere a loro”, dell’importanza di andare sino in fondo, non lasciandosi condizionare da ciò che pensano gli altri e superando la fatica, il dolore, la paura di non farcela. “Nulla che valga è facile “. La citazione gli serve per chiarire il concetto per cui “il momento della fatica rende sempre migliore il risultato”.

Federico Moccia è un personaggio interessante. E non solo per la mole di lavori che ha portato sul mercato (italiano e internazionale), ma anche per la sua genuinità, per la voglia che sprizza da tutti i pori di condividere, di emozionare. Perché infine sono le emozioni a ispirare la sua mano, la sua mente, il suo genio. Tre metri sopra il cielo è diventato un vero e proprio fenomeno, ma ci sono voluti circa 15 anni affinché accadesse. Nel frattempo ha pensato che forse quello sarebbe stato il suo primo e unico romanzo, ma quando è arrivato il messaggio in segreteria di Riccardo Tozzi tutto è cambiato. Non lui. Umile, simpatico, comprensivo anche con chi lo insulta sui Social, lo scrittore romano  conquista la sua platea con una facilità davvero sorprendente. Probabilmente perché sa benissimo, e non lo dimentica mai, che “il successo lo si deve alle persone, appartiene alla gente”.


Premio Solinas 2021: ecco la lista dei 9 documentari finalisti

L’edizione 2021 del Premio SolinasDocumentario per il Cinema 2021 – in collaborazione con Apollo11 prosegue la sua marcia verso l’atto finale della kermesse, a tal proposito in questo nuovo aggiornamento è tempo di scoprire i 9 finalisti.

Di seguito vi proponiamo il breve comunicato stampa con la lista dei 9 documentari selezionati dalla giuria di Premio Solinas.

ANNUNCIO FINALISTI PREMIO SOLINAS DOCUMENTARIO PER IL CINEMA 2021  IN COLLABORAZIONE CON APOLLO 11

SONO 9 I PROGETTI FINALISTI DEL PREMIO SOLINAS DOCUMENTARIO PER IL CINEMA 2021 – IN COLLABORAZIONE CON APOLLO11

Si è conclusa la prima fase del concorso Premio Solinas Documentario per il Cinema 2021 – in collaborazione con Apollo11. La Giuria composta da: Alessandro Borrelli, Stefania Casini, Edoardo Fracchia, Annamaria Granatello, Heidi Gronauer, Laura Paolucci, Luca Ricciardi, Alessandro Rossetto, Giovanni Spagnoletti, Tiziana Triana, dopo aver esaminato i 70 progetti presentati in forma anonima, ha selezionato i 9 Finalisti che concorrono all’assegnazione del Premio Solinas Miglior Documentario per il Cinema di 4.000 euro, della Borsa di Sviluppo dedicata a Valentina Pedicini di 1.000 euro – la dotazione dei Premi è messa a disposizione da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori –  e dei due Premi messi a disposizione da Doc/It – Associazione Documentaristi Italiani che prevedono la partecipazione rispettivamente alle prossime edizioni di IDS Academy e IDS Industry.

I 9 Finalisti del Premio Solinas Documentario per il Cinema 2021 – in collaborazione con Apollo11 sono:

  • CESARE NEL TEMPO, tit. orBassocorsodi Angelo LOY;
  • DONNE PRETE, tit. orIl pane di Christine di Chiara CAMPARA;
  • IL DELITTO LAVORINI, tit. or. E niente è stato più come primadi Roberto CARTA e Fabio ASTONE;
  • IL VALICO, tit. or. Il valico di Annibale di Stefano CONCA BONIZZONI;      
  • JARA TOLEDO, tit. or. Myra di Giovanni GRANDONI e Daniela MITTA;
  • L’ERA D’ORO, tit. or. Futura di Camilla IANNETTI;         
  • LA PUPARA, tit. or. La vita che mi diedi di Alessandra CATALETA e Irene RUSSO;
  • LA TRAMA DEGLI AFFETTI, tit. or. La famiglia Rossi di Anna NEGRI;
  • TASSELLARE, tit. or. Nido d’ape di Giada GENTILI e Marco ZINGARETTI                                                    
I Finalisti

Gli Autori che accedono alla seconda fase del concorso presenteranno il progetto alla Giuria tramite Pitching.  Al termine dei Pitch la Giuria assegnerà il Premio Solinas Miglior Documentario per il Cinema, la Borsa di Sviluppo Valentina Pedicini e i premi IDS Academy e IDS Industry. La manifestazione di premiazione si terrà a La Maddalena dal 22 al 26 settembre.

Il Premio Solinas è sostenuto da: MIC, Regione Sardegna, Fondazione Sardegna Film Commission, Regione Lazio e SIAE. Con il patrocinio del Comune di La Maddalena, Ente Parco dell’Arcipelago di La Maddalena e delle Associazioni di Categoria: 100autori, Anac, Writers Guild Italia, Doc/It, Anica, Apa, Agici e Cartoon Italia.


Venezia 78: Halloween Kills sarà presentato alla Mostra, ecco il nuovo poster

L’horror d’autore sbarca sul Lido, ed è così che Halloween Kills è tra i film che saranno presentati durante la 78° Mostra del Cinema di Venezia.

Ebbene si, l’horror Halloween Kills sarà presentato Fuori Concorso a Venezia 78, per l’occasione Universal Pictures ha diffuso in rete un nuovo poster con protagonista, manco a farla apposta, il celeberrimo Michael Myers. Trovate il poster in fondo alla pagina.

HALLOWEEN KILLS

PRODUZIONE: Il film sarà diretto da David Gordon Green e basati su una sceneggiatura di Green, Danny McBride e Scott Teems (Paul Brad Logan e Chris Bernier hanno collaborato alla sceneggiatura di Halloween Ends). Malek Akkad, Jason Blum e Bill Block figureranno come produttori. John Carpenter, Danny McBride e David Gordon Green saranno invece i produttori esecutivi insieme a Jamie Lee Curtis, Jeanette Volturno e Couper Samuelson. CAST:  Jamie Lee Curtis, Kyle Richards, Anthony Michael Hall, Robert Longstreet. DISTRIBUZIONE: Nelle sale Usa dal 15 ottobre 2021.

TRAMA: Alcuni minuti dopo che Laurie Strode (Curtis), sua figlia Karen (Judy Greer) e la nonna Allyson (Andi Matichak) hanno lasciato il killer mascherato Michael Myers imprigionato e in preda alle fiamme nello scantinato della casa, Laurie viene portata d’urgenza in ospedale con ferite potenzialmente letali, credendo di aver finalmente ucciso il suo incubo di un’intera vita. Ma quando Michael riesce a liberarsi dalla trappola di Laurie, riprende il suo bagno di sangue rituale. Mentre Laurie combatte il suo dolore, si prepara a difendersi da lui e prepara tutta Haddonfield a ribellarsi contro il loro mostro inarrestabile. Le donne Strode si uniscono a un gruppo di altri sopravvissuti alla prima furia di Michael che decidono di prendere in mano la situazione, formando una folla di vigilanti che si propone di dare la caccia a Michael, una volta per tutte. Il Male muore stanotte.


Al via ieiri la nona edizione di Ariano International Film Festival

Si è ufficialmente aperta la nona edizione di Ariano International Film Festival, la kermesse cinematografica diretta da Annarita Cocca che si svolge dal 26 luglio al 1° agosto ad Ariano Irpino.

Il Festival si è aperto ufficialmente ieri con la conferenza stampa di presentazione, alla quale hanno partecipato la direttrice artistica Annarita Cocca, sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza, l’assessore Veronica Tarantino, e il dirigente dell’Istituto Don Lorenzo Milani Marco de Prospo. Durante la conferenza stampa è stato illustrato il ricco programma, con un occhio particolare ai film in concorso, ma anche agli ospiti attesi in terra irpina.

Ma andiamo a dare una lettura al comunicato stampa che convoglia gli eventi della prima giornata, ma anche gli appuntamenti attesi per la giornata odierna, tra proiezioni, incontri e premiazioni, e lo facciamo ricordandovi che Universal Movies è Media Partner di Ariano International Film Festival, così come colui che vi scrive è membro della Giuria Stampa.

Ariano International Film Festival: si apre la nona edizione con Antonio Giampaolo e Alessandro Perrella

Si é aperta lunedì 26 luglio, ad Ariano Irpino, la nona edizione dell’Ariano International Film Festival. Presenti alla conferenza stampa il direttore artistico Annarita Cocca, il sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza, l’assessore Veronica Tarantino, il dirigente dell’Istituto Don Lorenzo Milani Marco de Prospo. Durante l’incontro è stato presentato il ricco programma della kermesse, tra proiezioni di film, incontri con registi, attori e scrittori, workshop e laboratori. La parola chiave dell’Ariano International Film Festival è CULTURA. Che sia intesa come mezzo per trasmettere o tramandare un messaggio, che sia un modo per poter finalmente tornare a condividere, la cultura è ciò che rende forte un popolo. Come sottolineato anche dal sindaco, dare molto spazio alla cultura può tradursi in un indotto economico.

La prima giornata ha rivelato i nomi dei vincitori dell’AIFF Cosplay e dell’AIFF Social, concorsi esclusivamente online. In palio vari premi e la partecipazione vituale di numerosi ragazzi da ogni dove.

Nel tardo pomeriggio si è svolto l’incontro con Antonio Giampaolo, presso la Villa Comunale di Ariano. Tra i produttori di videoclip più importanti in Italia, fondatore della Maestro Production, Giampaolo ha collaborato con artisti del calibro di Fedez, Elisa e i Măneskin. Grazie all’AIFF, il pubblico ha quindi potuto assaggiare l’atmosfera e l’energia che permea il nostro panorama musicale, dalla viva voce di chi ci sta dentro da anni.

A seguire, spazio a due cortometraggi fuori concorso diretti da Alessandro Perrella, Dante sulla bocca di tutti e A occhi chiusi. Il primo è un omaggio suggestivo ed emozionante, arricchito dai canti dipinti da Anna Bartolini e dalle musiche di Franz Liszt. Nel secondo invece l’autore fa rivivere la storia di un suo caro insegnante grazie alle commoventi interpretazioni di Milena Vukotic e della figlia Valentina. Perrella ha permesso al pubblico di conoscere meglio il suo lavoro, la sua passione e le sue scelte. Il fatto di trovarci nel 2021, nel settecentesimo anniversario della morte del Sommo Poeta, si rivela fondamentale anche nella seconda giornata del Festival.

Martedì 27 luglio si apre infatti con la presentazione del libro Incontro con Dante di Nicola Prebenna. L’appuntamento è alle ore 10.30, presso il Museo Civico e della Ceramica. Originario di Ariano Irpino, poeta, scrittore, critico e docente, Prebenna sceglie ancora la sua città natale per parlare di uno dei suoi soggetti preferiti, Dante Alighieri, a cui dedica un interessante volume.

La giornata prosegue poi con l’atteso incontro con Federico Moccia, alle ore 18.00, presso la Villa Comunale. Lo scrittore, sceneggiatore, regista e autore televisivo romano, è pronto a regalare ai suoi affezionati quelle emozioni che hanno reso così celebri e seguite le sue opere. Da Tre metri sopra il cielo, adattato per il grande schermo ed esportato all’estero, a Semplicemente amami, sono tantissimi i titoli che portano la firma di Moccia.

L’ultimo evento della seconda giornata è riservato al film Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi  di Brad Silberling, in programma alla Villa Comunale per le ore 21.00. La proiezione fa parte dell’iniziativa AIFF CULT, promossa dal Festival, al fine di diffondere la cultura e il cinema tra i più giovani.

Ricordiamo inoltre che é possibile fruire delle opere in concorso e votarle, semplicemente andando sìul sito dell’Ariano International Film Festival e creando un account. Per maggiore chiarezza, potete seguire il tutorial pubblicato sulla pagina Facebook del Festival. https://www.facebook.com/134703210034932/posts/1808717675966802/

Ecco alcune foto relative alla prima giornata di Ariano International Film Festival.


Venezia 78: Gabriele Mainetti in Concorso con Freaks Out

Gabriele Mainetti ed il suo Freaks Out saranno tra i sicuri protagonisti a Venezia 78, il film è infatti selezionato in Concorso alla Mostra del Cinema.

La lista dei film in Concorso (e non) alla Mostra del Cinema di Venezia è stata presentata nel pomeriggio odierno attraverso la consueta conferenza di presentazione. 01 Distribution per celebrare la Selezione Ufficiale ha diffuso in rete il nuovissimo trailer di Freaks Out, ricordando tra l’altro che il film di Gabriele Mainetti sarà al cinema dal 28 ottobre prossimo.

FREAKS OUT

PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Gabriele Mainetti, il cui nome è presente anche riguardo la sceneggiatura al pari di Nicola Guaglianone. CAST: Aurora Giovinazzo, Claudio Santamaria, Pietro Castellitto e Giancarlo Martini nella parte dei 4 protagonisti e Max Mazzotta, Giorgio Tirabassi e Franz Rogowski come co-protagonisti. Nel cast anche Francesca Anna Bellucci, Michelangelo Dalisi, Eric Godon, Emilio De Marchi, Anna Tenta, Astrid Meloni, Olivier Bony. DISTRIBUZIONE: Nelle sale italiane dal 28 ottobre 2021.

TRAMA: Roma, 1943: Matilde, Cencio, Fulvio e Mario vivono come fratelli nel circo di Israel. Quando Israel scompare misteriosamente, forse in fuga o forse catturato dai nazisti, i quattro “fenomeni da baraccone” restano soli nella città occupata. Qualcuno però ha messo gli occhi su di loro, con un piano che potrebbe cambiare i loro destini… e il corso della Storia.


Venezia 78: una clip da Qui Rido Io, il film in Concorso di Mario Martone

Qui Rido Io del regista Mario Martone sarà presentato nel Concorso Ufficiale di Venezia 78, l’annuncio è stato dato quest’oggi attraverso la conferenza stampa di presentazione della Mostra.

Il nuovo film di Mario Martone porterà sul grande schermo la vita del celebre artista napoletano Eduardo Scarpetta, per l’occasione interpretato da Toni Servillo, oramai famoso nel dare vita a personalità straordinarie del passato. Nel cast del film, oltre che il già citato Servillo, anche Maria Nazionale, Cristiana Dell’Anna, Antonia Truppo, Eduardo Scarpetta, Roberto De Francesco, Lino Musella, Paolo Pierobon con Gianfelice Imparato e con Iaia Forte.

Qui Rido Io sarà prodotto da Indigo Film con Rai Cinema in co-produzione con Tornasol. Sul film il regista Mario Martone ha detto:

Per tutta la vita il grande Eduardo De Filippo non volle mai parlare di Scarpetta come padre ma solo come autore teatrale. Quando suo fratello Peppino lo ritrasse spietatamente in un libro autobiografico, Eduardo gli levò il saluto per sempre. Venne intervistato poco tempo prima di morire da un amico scrittore: “Ormai siamo vecchi, è il momento di poterne parlare, Scarpetta era un padre severo o un padre cattivo?” la risposta fu ancora sempre e solo questa: “Era un grande attore”. Qui rido io è l’immaginario romanzo di Eduardo Scarpetta e della sua tribù.

Per l’occasione vi proponiamo una prima clip tratta da Qui Rido Io.


Venezia 78: presentata la lista dei film in Concorso e non solo

La presentazione ufficiale dell’edizione 2021 della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ha profuso la lunga lista dei film, tra Concorso, Fuori Concorso e Sezione Orizzonti.

Ricordiamo che Venezia 78 sarà di scena dal Lido dal 1° all’11 settembre 2021. Ecco qui di seguito la lunga lista dei film presentati oggi durante la conferenza stampa.

CONCORSO

  • MADRES PARALELAS
    120, di Pedro Almodóvar, con Penélope Cruz, Milena Smit, Israel Elejalde, Aitana Sánchez-Gijón, Julieta Serrano, Rossy De Palma
  • MONA LISA AND THE BLOOD MOON106, di Ana Lily Amirpour, con Jeon Jong-seo, Kate Hudson, Craig Robinson, Evan Whitten, Ed Skrein
  • UN AUTRE MONDE
    96, di Stéphane Brizé, con Vincent Lindon, Sandrine Kiberlain, Anthony Bajon, Marie Drucker
  • THE POWER OF THE DOG
    125, di Jane Campion, con Benedict Cumberbatch, Kirsten Dunst, Jesse Plemons, Kodi Smit-McPhee
  • AMERICA LATINA
    90, di Fabio e Damiano D’Innocenzo, con Elio Germano, Astrid Casali, Sara Ciocca, Maurizio Lastrico, Carlotta Gamba, Federica Pala, Filippo Dini, Massimo Wertmüller
  • L’ÉVÉNEMENT
    100, di Audrey Diwan, con Anamaria Vartolomei, Kacey Mottet-Klein, Luàna Bajrami, Louise Orry Diquero, Louise Chevillotte, Pio Marmaï, Sandrine Bonnaire, Anna Mouglalis, Leonor Oberson, Fabrizio Rongione
  • COMPETENCIA OFICIAL
    114, di Gastón Duprat, con Penélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, José Luis Gómez, Nagore Aranburu, Irene Escolar, Manolo Solo, Pilar Castro, Koldo Olabarri
  • IL BUCO
    93, di Michelangelo Frammartino, con Nicola Lanza, Antonio Lanza, Leonardo Larocca, Claudia Candusso, Mila Costi, Carlos Jose Crespo
  • SUNDOWN
    83, di Michel Franco, con Tim Roth, Charlotte Gainsbourg, Iazua Larios, Henry Goodman, Albertine Kotting, Samuel Bottomley
  • ILLUSIONS PERDUES
    144, di Xavier Giannoli, con Benjamin Voisin, Cécile de France, Vincent Lacoste, Xavier Dolan, Salomé Dewaels, Jeanne Balibar, Gérard Depardieu, André Marcon, Louis-Do de Lencquesaing
  • THE LOST DAUGHTER
    121, di Maggie Gyllenhaal, con Olivia Colman, Jessie Buckley, Dakota Johnson, Ed Harris, Peter Sarsgaard, Paul Mescal, Dagmara Dominczyk, Alba Rohrwacher
  • SPENCER
    111, di Pablo Larraín, con Kristen Stewart, Timothy Spall, Jack Farthing, Sean Harris, Sally Hawkins
  • FREAKS OUT
    141, di Gabriele Mainetti, con Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo, Pietro Castellitto, Giancarlo Martini, Giorgio Tirabassi, Max Mazzotta, Franz Rogowski
  • QUI RIDO IO
    133, di Mario Martone, con Toni Servillo, Maria Nazionale, Cristiana Dell’Anna, Antonia Truppo, Eduardo Scarpetta, Roberto De Francesco, Lino Musella, Paolo Pierobon, Gianfelice Imparato, Iaia Forte
  • ON THE JOB: THE MISSING 8
    208, di Erik Matti, con John Arcilla, Dennis Trillo, Dante Rivero
  • LEAVE NO TRACES
    160, di Jan P. Matuszyński, con Tomasz Ziętek, Sandra Korzeniak, Jacek Braciak, Robert Więckiewicz, Sebastian Pawlak, Agnieszka Grochowska, Mateusz Górski
  • CAPTAIN VOLKONOGOV ESCAPED
    120, di Natasha Merkulova, con Yuriy Borisov
  • THE CARD COUNTER
    112, di Paul Schrader, con Oscar Isaac, Tiffany Haddish, Tye Sheridan, Willem Dafoe
  • È STATA LA MANO DI DIO
    130, di Paolo Sorrentino, con Filippo Scotti, Toni Servillo, Teresa Saponangelo, Marlon Joubert, Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Betti Pedrazzi, Biagio Manna, Ciro Capano
  • REFLECTION
    125, di Valentyn Vasyanovych, con Roman Lutskyi, Nika Myslytska, Nadia Levchenko, Andriy Rymaruk, Igor Shulha
  • LA CAJA
    92, di Lorenzo Vigas, con Hernán Mendoza, Hatzín Navarrete

FUORI CONCORSO – FICTION

  • “Il Bambino Nascosto,” Roberto Andò (Italy) – CLOSING FILM
  • “Les Choses Humaines,” Yvan Attal (France)
  • “Ariaferma,” Leonardo Di Costanzo (Italy, Switzerland)
  • “Halloween Kills,” David Gordon Green (U.S.)
  • “La Scuola Cattolica,” Stefano Mordini (Italy)
  • “Old Henry,” Potsy Ponciroli (U.S.)
  • “The Last Duel,” Ridley Scott (U.S., U.K.)
  • Dune,” Denis Villeneuve (U.S., Hungary, Jordan, UAE, Norway, Canada)
  • “Last Night in Soho,” Edgar Wright (U.K.)

FUORI CONCORSO – NON FICTION

  • “Life of Crime 1984-2020,” Jon Albert (U.S.)
  • “Tranchées,” Loup Bureau (France)
  • “Viaggio Nel Crepuscolo,” Augusto Contento (France, Italy)
  • “Republic of Silence,” Diana El Jeiroudi (Germany, France, Syria, Qatar)
  • “Hallelujah: Leonard Cohen, A Journey, A Song,” Daniel Geller, Dayna Goldfine (U.S.)
  • “DeAndré#Deandré Storia di un Impiegato,” Roberta Lena (Italy)
  • “Django & Django,” Luca Rea (Italy)
  • “Ezio Bosso. Le Cose Che Restano,” Giorgio Verdelli (Italy)

FUORI CONCORSO – SERIE TV

  • “Scenes From a Marriage” (episodes 1-5), Hagai Levi (U.S.)

ORIZZONTI

  • “Les Promesses,” Thomas Kruithof (France) OPENING FILM
  • “Atlantide,” Yuri Ancarani (Italy, France, U.S., Qatar)
  • “Miracle” Bogdan George Apetri (Romania Czech Republic, Lettonia)
  • “Pilgrims,” Laurynas Bareisa (Lithuania)
  • “The Peackock’s Paradise,” Laura Bispuri (Italy, Germany)
  • “The Falls,” Chung Mong-Hong (Taiwan)
  • “El Hoyo En La Cerca,” Joachin Del Paso (Mexico, Poland)
  • “Amira,” Mohamed Diab (Egypt, Jordan, UAE, Saudi Arabia)
  • “A Plein Temps,” Eric Gravel (France)
  • “107 Mothers,” Peter Kerkekes (Republic of Slovenia, Czech Republic, Ukraine)
  • “Vera Dreams of the Sea,” Kaltrina Krasniqi (Albania, North Macedonia)
  • “White Building,” Kavich Neang (Cambodia, France, China, Qatar)
  • “Anatomy of Time,” Jakrawal Nilthamrong (Thailand, France, Netherlands, Singapore, Germany)
  • “El Otro Tom,” Rodrigo Pla, Laura Santullo (Mexico, U.S.)
  • “El Gran Movimiento,” Kiro Russo (Bolivia, France, Qatar, Switzerland)
  • “Once Upon a Time in Calcutta,” Adita Vikram Sengupta (India, France, Norway)
  • “Rhino,” Oleg Sentsov (Ukraine, Poland, Germany)
  • “True Things,” Harry Wootliff (U.K.)
  • “Inu-Oh,” Yuasa Masaaki (Japan, China)

ORIZZONTI EXTRA

  • “Land of Dreams,” Shirin Nest, Shoja Azari (U.S., Germany, Qatar) — Opening Film
  • “Costa Brava,” Mounia Akl (U.S., Germany, Qatar)
  • “Mama, I’m Home,” Vladimir Bitokov (Russia)
  • “Ma Nuit,” Antoinette Boulot (France, Belgium)
  • “La Ragazza Ha Volato,” Wilma Labate (Italy, Slovenia)
  • “7 Prisoners,” Alexandre Moratto (Brazil)
  • “The Blind Man Who Did Not Want to See Titanic,” Teemu Nikki (Finland)
  • “La Macchina Delle Immagini di Alfredo C,” Roland Sejko (Italy)

Comic-Con@Home: Il primo sanguinolento trailer della serie tv Chucky

L’emittente SyFy, in collaborazione con Usa Network, ha rilasciato questa notte il primo sanguinolento trailer di Chucky, la nuova serie tv dedicata alla celebre saga horror.

Il trailer è stato rilasciato durante il panel SyFy al Comic-Con@Home proprio questa notte, il quale ha visto protagonista il creatore del franchise “La Bambola Assassina” e produttore Don Mancini. La serie tv Chucky prenderà il via martedì 12 ottobre su USA Network e SyFy, ed avrà poco a che vedere con Child’s Play del 2019, servendo invece come sequel del film del 2017 Cult of Chucky.

CHUCKY

La nuova serie tv, sviluppata dallo stesso Don Mancini, approderà su SyFy a partire dal prossimo 12 ottobre, in tempo per l’annuale Notte di Halloween, periodo perfetto per un prodotto televisivo di tale portata. Nel cast ci saranno, oltre che Brad Dourif (Chucky), Jennifer Tilly (Tiffany Valentine) e Fiona Dourif (Nica Pierce), anche Zackary Arthur (Transparent), Teo Briones (Ratched) e Alyvia Alyn Lind (The Young and the Restless), che interpreteranno i giovani protagonisti della serie, insieme a Devon Sawa (Final Destination), che avrà un ruolo centrale. Il cast presenterà anche i nomi di Christine Elise e Alex Vincent.

Don Mancini ha scritto la sceneggiatura della serie, ha diretto il primo episodio, ma ha anche il ruolo di co-showrunner insieme a Nick Antosca. Alla produzione anche il produttore storico David Kirschner insieme ad Harley Peyton (Twin Peaks). La prima stagione della serie composta da 10 episodi andrà in onda su SyFy USA Network dal 12 ottobre 2021.

La storia sarà, ovviamente, incentrata sulla bambola Chucky, la quale farà la sua comparsa in un mercatino di quartiere nella periferia di una idilliaca cittadina americana. Una sequenza di terribili omicidi inizierà a mettere in luce le ipocrisie e i segreti del vicinato. Nel frattempo, l’arrivo di amici e alleati dal passato di Chucky rischia di svelare la verità dietro agli omicidi, così come le origini della bambola demoniaca.


Comic-Con@Home: il cruento trailer di Day of the Dead, la serie tv Syfy

Il Comic-Con@Home quest’oggi è stata l’occasione giusta per dare un nuovo sguardo a Day of the Dead, la serie tv con zombie destinata su SyFy dal prossimo ottobre.

Il panel ha visto presenziare i co-creatori e showrunner della serie Scott Thomas e Jed Elinoff, il regista Steven Kostanski e le star Keenan Tracey e Natalie Malaika, i quali hanno raccontato di aver raccolto ispirazione dal “papà” del sotto-genere zombie-movies, ossia George A. Romero. Ovviamente ambientazione, titolo e trend narrativo sembrano in effetti confermare le loro parole.

Day of the Dead racconterà le vicende di sei estranei che cercano di sopravvivere alle prime 24 ore di un’invasione di non morti. Vi ricorda qualcosa questa breve sinossi? Nel cast spazio per Keenan Tracey (Bates Motel), Daniel Doheny (Alex Strangelove), Natalie Malaika (Fractured), Kristy Dinsmore (Vikings) e Morgan Holmstrom.

La prima stagione conterà su 10 episodi.


Comic-Con@Home 2021: un nuovo trailer dal revival di Dexter

Showtime ha presenziato quest’oggi al Comic-Con@Home regalando ai fan un nuovo interessante trailer dal tanto atteso revival della serie tv Dexter.

Il panel dedicato al lancio del nuovo trailer di Dexter ha visto protagonisti Michael C. Hall (Dexter, produttore esecutivo), Clyde Phillips (showrunner, produttore esecutivo), Scott Reynolds (produttore esecutivo), Marcos Siega (produttore esecutivo, regista) e la new entry del cast Julia Jones (Angela). Lo trovate in fondo alla pagina. Il lancio del trailer è stato anche il pretesto per confermare la premiere del revival a partire dal prossimo autunno.

DEXTER

PRODUZIONE: La nuova stagione conterrà ben 10 episodi, e sarà sviluppata dallo storico showrunner della serie tv “Clyde Phillips“. Le riprese dovrebbero partire nei primi mesi di questo 2021. La serie tv originale è andata in onda per ben 8 stagioni, dal 2006 al 2013. CAST: Michael C. Hall, Clancy Brown, Julia Jones, David Magidoff, Alano Miller, Johnny Sequoyah, Jack Alcott, Jamie Chung, Oscar Wahlberg. DISTRIBUZIONE: Nell’autunno del 2021 su Showtime.

TRAMA NUOVI EPISODI: I dieci nuovi episodi sono ambientati dieci anni dopo che Dexter Morgan (Michael C. Hall) è scomparso durante l’Uragano Laura. Il protagonista vive ora sotto falso nome molto distante da Miami, essendo nell’area di New York.