Festa del cinema di Roma 2022
Festival del Cinema di Roma

Festa del Cinema di Roma: tutti i film della 17ma edizione


Questa mattina é stata presentata la 17ma edizione della Festa del Cinema di Roma, in programma dal 13 al 23 ottobre 2022. Un festival plurale, una grande festa per Roma.

Nel corso delle edizioni della Festa del Cinema di Roma ci si è domandati sull’identità di questa rassegna priva di concorso ma con l’anima cinefila al 100%. Per l’edizione 2022 torna il concorso alla Festa, ma con una veste differente rispetto alle altre rassegne internazionali cinematografiche.

Il Colibrì é il film d’apertura della Festa del Cinema di Roma 2022

Dal 2022, la Festa del Cinema di Roma è stata ufficialmente riconosciuta come Festival Competitivo dalla FIAPF (Fédération Internationale des Associations de Producteurs de Films). Infatti, rispetto alle ultime edizioni, quest’anno sarà introdotto un Concorso internazionale dal titolo Progressive Cinema – Visioni per il mondo di domani.

Oltre al Concorso, il programma della Festa sarà composto da altre sezioni non competitive:
Freestyle ospiterà titoli di formato, durata e stile liberi, dalle serie ai videoclip, dai film alla videoarte;
in Grand Public si terranno i film per il grande pubblico;
una sezione specifica sarà dedicata alle Proiezioni Speciali;
Best of 2022 accoglierà alcuni tra i migliori titoli della stagione provenienti da altri festival internazionali; Storia del Cinema e Retrospettiva presenteranno capolavori riportati al loro originario splendore e approfondimenti sull’opera di protagonisti del cinema italiano e internazionale.

Ad affiancare il programma dei film, due sezioni dedicate agli Incontri con il pubblico: Paso Doble, che prevede un dialogo tra due autori, e Absolute Beginners, in cui un autore affermato rievocherà la storia del proprio esordio al cinema.

Siamo un festival plurale, una grande festa per Roma. Siamo andati a cercare un cinema indipendente che forse domani vedrà i suoi protagonisti tra i nomi dei grandi festival. Un festival non solo di proiezioni ma anche di incontri. Una Festa per chi pensa che il cinema sia arte del presente e del futuro. Mi piace pensare che contribuisca alla riscossa del cinema in sala.

Gian Luca Farinelli, Presidente della Festa del Cinema di Roma

Oltre alle precedenti sezioni, la Festa ospiterà un programma di eventi nella Capitale. Accanto alla Festa, Alice nella città organizzerà, secondo la sua programmazione con una rassegna di film dedicati al pubblico youg adult.

Alice nella Città festeggia le 20 candeline con Russell Crowe

I film del Concorso Progressive Cinema saranno giudicati da una giuria composta da professionisti del mondo del cinema, della cultura e delle arti che assegneranno i seguenti riconoscimenti: Miglior Film, Gran Premio della Giuria, Miglior regia, Miglior sceneggiatura, Premio “Monica Vitti” alla Miglior attrice, Premio “Vittorio Gassman” al Miglior attore e Premio speciale della , a scelta in una delle seguenti categorie: fotografia, montaggio, colonna sonora originale. Sono inoltre previsti due riconoscimenti trasversali: il Premio “Ugo Tognazzi” alla Miglior commedia e il Premio Miglior Opera Prima BNL BNP Paribas. Anche quest’anno, gli spettatori saranno protagonisti della Festa con l’assegnazione del Premio del Pubblico FS.

Di seguito, vi presentiamo i film del Concorso Progessive Cinema.

Festa del Cinema di Roma: i film in concorso

  • ALAM, di Firas Khoury (Francia, Tunisia, Palestrina, Arabia Saudita, Qatar) |Opera prima
    con Mahmood Bakri, Sereen Khass, Mohammad Karaki, Muhammad Abed Elrahman, Ahmad Zaghmouri, Saleh Bakri
  • EL CASO PADILLA | THE PADILLA AFFAIR, di Pavel Giroud (Spagna, Cuba) |Doc
  • CAUSEWAY, di Lila Neugebauer (Stati Uniti) |Opera prima
    con Jennifer Lawrence, Brian Tyree Henry, Linda Emond, Jayne Houdyshell, Stephen McKinley Henderson, Russell Harvard, Fred Weller, Sean Carvajal, Will Pullen, Neal Huff
  • LA CURA, di Francesco Patierno (Italia)
    con Francesco di Leva, Alessandro Preziosi, Francesco Mandelli, Cristina Donadio, Andrea Renzi, Antonino Iuorio, Peppe Lanzetta
  • FOUDRE | THUNDER, di Carmen Jaquier (Svizzera) |Opera prima
    con Lilith Grasmug, Mermoz Melchior, Benjamin Python, Noah Watzlawick, Sabine Timoteo, François Revaclier, Diana Gervalla, Lou Iff, Léa Gigon, Marco Calamandrei
  • HOURIA, di Mounia Meddour (Francia)
    con Lyna Khoudri, Rachida Brakni, Hilda Amira Douaouda
  • IN EINEM LAND, DAS ES NICHT MEHR GIBT | IN A LAND THAT NO LONGER EXISTS, di Aelrun Goette (Germania)
    con Marlene Burow, Sabin Tambrea, David Schütter, Claudia Michelsen, Jördis Triebel
  • JANVÄRIS | JANUARY, di Viesturs Kairišs (Lettonia, Lituania, Polonia)
    con Kārlis Arnolds Avots, Alise Dzene, Baiba Broka, Aleksas Kazanavičius, Juhan Ulfsak, Sandis Runge
  • JEONG-SUN, di Jeong Ji-hye (Corea del Sud) | Opera prima
    con Kim Kum-soon, Yun Seon-a, Cho Hyeon-woo, Kim Yong-joon
  • LV GUAN | THE HOTEL, di Wang Xiaoshuai (Hong Kong)
    con Ning Yuanyuan, Ye Fu, Qu Ying, Huang Xiaolei, Worrapon Srisai, Dai Jun, Li Zonghan
  • I MORTI RIMANGONO CON LA BOCCA APERTA, di Fabrizio Ferraro (Italia, Spagna)
    con Emiliano Marrocchi, Domenico D’Addabbo, Fabio Fusco, Olimpia Bonato, Antonio Sinisi
  • RAMONA, di Andrea Bagney (Spagna)
    con Lourdes Hernández, Bruno Lastra, Francesco Carril
  • RAYMOND & RAY, di Rodrigo García (Stati Uniti)
    con Ethan Hawke, Ewan McGregor, Maribel Verdú, Tom Bower, Vondie Curtis Hall, Sophie Okonedo
  • SANCTUARY, di Zachary Wigon (Stati Uniti)
    con Margaret Qualley, Christopher Abbott
  • SHTTL, di Ady Walter (Francia, Ucraina)
    con Moshe Lobel, Antoine Millet, Saul Rubinek, Anisia Stasevich, Pyotr Ninevsky, Daniel Kenigsberg, Emily Karpel
  • LA TOUR | LOCKDOWN TOWER, di Guillaume Nicloux
    con Angèle Mac, Hatik, Ahmed Abdel-Laoui, Kylian Larmonie, Merveille Nsombi, Nicolas Pignon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.