Ci risiamo, la “faida” mediatica tra Dwayne Johnson e Vin Diesel avvenuta sul set di Fast & Furious 7 continua, ad alimentare la polemica è stato il granitico Johnson durante il tour promozionale di Rampage.

Come molti ricorderanno, questa cosiddetta faida è iniziata nell’agosto 2016, quando le riprese di Fast & Furious 7 erano oramai nella fase conclusiva. In quell’occasione Dwayne Johnson criticò le scelte produttive di Vin Diesel, definendolo in più di un’occasione un “rammillito” sul set. La polemica andò avanti per tutta la durata della campagna promozionale, e molti pensarano che si trattasse di una trovata pubblicitaria. Ma non fu così. Nei mesi successivi i due attori ebbero un meeting molto teso in quel di Atlanta, dove i presenti riferirono che i toni furono accesi per tutto il tempo. Nei mesi scorsi la Universal Pictures ha infine deciso di posticipare l’uscita cinematografica di Fast & Furious 9 per dare spazio allo spin-off dedicato ai personaggi interpretati nel franchise dallo stesso Dwayne Johnson e Jason Statham. Una scelta che di certo non ha reso felice Vin Diesel e company.

Ieri, a distanza di quasi 2 anni dall’inizio della faida, Dwayne Johnson ha deciso di chiarire le motivazioni del suo comportamento in un’intervista rilasciata durante il tour promozionale di Rampage – Furia Animale. Questo è il resoconto delle sue dichiarazioni:

“Sì, è corretto, in Fast & Furious 7 non abbiamo nessuna scena insieme. Vin e io abbiamo avuto svariate discussioni, compreso un importante faccia a faccia avvenuto nella mia roulotte, ed è lì che ho realizzato che abbiamo delle profonde differenze nella maniera di intendere la filosofia stessa del moviemaking e della collaborazione per la realizzazione di un film. Mi ci è voluto del tempo, ma ora sono grato del chiarimento. A prescindere dal fatto che si possa lavorare o meno ancora insieme. Non so ancora se sarò nel nove, ora come ora mi sto concentrando sullo spin-off, voglio che sia ben fatto, ma gli auguro davvero il meglio, non serbo assolutamente rancore proprio in virtù del nostro chiarimento. Anzi, in realtà togli la parte del “nessun rancore” e tieni solo quella relativa al chiarimento.”

Questa sarà realmente l’ultima tappa della faida Johnson/Diesel? Non resta che attendere la risposta di Vin Diesel, che crediamo non si farà attendere a lungo.

Nel frattempo diteci cosa ne pensate attraverso i commenti…

Rispondi