Errori ed incongruenze nella lunga saga Star Trek

La serie classica di Star Trek, ideata dal genio di Gene Roddenberry, fu sviluppata su tre stagioni nel periodo dal 1966 al 1969. Successivamente furono realizzate nuove serie e diverse pellicole cinematografiche.

Dalla show originale ad oggi sono passati più di cinquant’anni, un arco narrativo fin troppo lungo per non incappare in incongruenze ed errori “storici”. Di seguito vi illustreremo sette casi in cui il canone, così caro ai fan di questo fantastico universo, presenta delle disattenzioni ed inesattezze.


Il sistema di occultamento

Il sistema di occultamento delle navi è stato visto per la prima volta nell’episodio classico intitolato La navicella invisibile del 1966, qui Kirk e compagni incontrano un Falco Romulano che utilizza proprio questo sistema, un sistema mai conosciuto prima dalla Federazione. Ma nell'episodio di Enterprise "Campo minato" - ambientato 100 anni prima della serie originale - il Capitano Archer ed il suo equipaggio saranno anch’essi testimoni di questa tecnologia, usata oltreutto anche dai Klingon  in Discovery nell’episodio La Battaglia delle Stelle Binarie…. Com’è possibile?


Il Pon Farr

Il Pon Farr è il tempo dell'accoppiamento dei Vulcaniani. Nell’episodio TOS Il Duello scopriamo che al Pon Farr  sono interessati esclusivamente gli individui di sesso maschile. In Enterprise, invece, questo fenomeno colpisce “stranamente” anche le femmine vulcaniane (La Taglia).


La telepatia di Deanna Troi

In Incontro a Fairpoint, l'episodio di apertura di The Next Generation, abbiamo visto Deanna Troi comunicare telepaticamente con il comandante Riker. Successivamente Deanna Troi utilizzerà il suo potere telepatico solamente con la propria madre… Perché?


L’ Ammutinamento

Nell’episodio classico la rete tholiana, dopo aver scoperto la USS Defiant alla deriva nello spazio, a seguito di un sanguinoso ammutinamento, Spock afferma che “assolutamente” non esistono registrazioni di ammutinamenti avvenuti in precedenza su navi della Federazione. Eppure proprio il Vulcaniano si è ammutinato, ciò al fine di riportare il Capitano Pike sul pianeta Talos (L'Ammutinamento). Inoltre sappiamo che in Discovery anche Michael Burnham si è ammutinata (Il saluto vulcaniano).


Il Signor Spock

Come tutti sappiamo il Signor Spock è nato dall’unione della terrestre Amanda Grayson e del vulcaniano Sarek, ma in Oltre la galassia (uno dei primi episodi dello Show) lo stesso afferma: "Uno dei miei antenati ha sposato un’umana", mentre nell’episodio seguente (Al di là del tempo) affermerà di avere una madre umana... E' un po' confuso, non credete?


Il risveglio di Scotty

Nel film Generazioni, purtroppo, assistiamo alla scomparsa di James Kirk che viene proiettato nel Nexus. Il Capitano viene però da tutti creduto morto, compreso il suo Ingegnere e compagno di tante avventure Montgomery Scott. Tutto questo è avvenuto prima degli eventi di The Next Generation, eppure Scotty, nell'episodio Il naufrago del tempo, resta nel buffer di memoria del teletrasporto per circa 75 anni. Riportato fuori dalla memoria attivando il teletrasporto, lo stesso crederà che sia stato proprio Kirk a tirarlo fuori: "I bet Jim Kirk himself hauled the old girl out of mothballs to come looking for me!". Perché Scotty presume Kirk ancora vivo quando lo aveva già creduto morto?


L'Onore dei Klingon

I Klingon hanno la convinzione che la cattura possa essere peggiore della morte e preferiscono quest’ultima a qualsiasi forma di prigionia. Insomma secondo la loro tradizione "Un vero guerriero combatte fino alla morte e preferisce essere ucciso piuttosto che essere preso in ostaggio - un atto che disonora se stesso e la sua famiglia per tre generazioni". In The Next Generation, nel doppio episodio La voce del sangue, questa tradizione viene affermata con forza, ma in altri stranamente dimenticata. In un precedente episodio intitolato La via dei Klingon Worf viene catturato, eppure non si uccide per evitare la grave onta di essere preso prigioniero, e la cosa non disonora il proprio figlio Alexander Rozhenko.

Fonte: Digital Spy

Lascia un Commento...