Un triste lutto ha colpito il mondo dell’intrattenimento cinematografico poco ore fa, è morto Burt Reynolds, grande interprete del cinema anni settanta e ottanta.

Il celebre attore è morto all’età di 82 anni, il suo ultimo lavoro sarebbe stato per Quentin Tarantino nell’imminente Once Upon a Time in Hollywood. Il decesso è arrivato questa mattina al Jupiter Medical in Florida.

I più nostalgici lo ricorderanno in film simbolo degli anni settanta e ottanta come Un tranquillo weekend di paura, L’altra sporca ultima meta e Boogie Nights, ma Burt Reynolds era soprattutto un sex symbol, uno di quegli attori che tanto hanno fatto sognare le donne di tutto il mondo. A tal proposito Cosmopolitan lo scelse per una copertina scandalo, che tanto ha fatto parlare.

BURT REYNOLDS COSMOPOLITAN
BURT REYNOLDS – COSMOPOLITAN

Il declino artistico è arrivato nella seconda parte degli anni ottanta a causa di alcune scelte artistiche abbastanza discutibili, tra queste il rifiuto di partecipare a Voglia di Tenerezza, la parte venne data poi a Jack Nicholson.

Come detto, Quentin Tarantino lo aveva scelto per un ruolo in Once Upon a Time in Hollywood, ma il destino ha detto di no.