Acclamato alla Mostra di Venezia e successivamente al Toronto International Film Festival per il suo ultimo film Arrival, il regista Denis Villeneuve ha chiarito a lettere cubitali che il genere fantascientifico è quello da lui prediletto.

Parlando con la stampa il regista non ha nascosto il suo sogno, ossia quello di portare un giorno sul grande schermo un remake del cult di fantascienza diretto da David Lynch dal titolo Dune, ovviamente ha ammesso le difficoltà legate ai diritti di sfruttamento cinematografico.

Nella sua intervista, Villeneuve ha poi raccontato di esser cresciuto cinematograficamente con film quali 2001: Odissea nello Spazio, Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo e Blade Runner, quest’ultimo tra l’altro finito nelle sue mani per un sequel prodotto da Ridley Scott, un motivo in più per amare un genere come quello sci-fi.

Parlando del sequel di Blade Runner, ha ammesso inoltre di non avere il final cut, ma di essere comunque soddisfatto della sua scelta visto l’ambiente lavorativo che si è andato creandosi intorno al progetto, cosa tra l’altro successa già in passato con l’ottimo Prisoners.

L’intervista di Villeneuve poi termina con il regista che ammette di avere due film sci-fi per le mani, evitando però rivelare dettagli.