David Fincher sarà la chiave per convicere la Paramount su World War Z 2?

world war z banner

World War Z (Paramount Pictures)


A sole ventiquattro ore dall'annuncio della cancellazione della release di World War Z 2 da parte di Paramount Pictures, spunta quella che sembra la classica ancora di salvataggio, la quale in questo caso prende il nome di David Fincher.

Prima della clamorosa cancellazione della release avvenuta ieri, l'ultimo aggiornamento riguardante World War Z 2 risaliva allo scorso anno quando, dopo l'addio del regista Juan Antonio Bayona (direzione Jurassic World 2), si presentò quella che era apparsa in rete come una semplice voce, ossia l'interessamento da parte di Brad Pitt di portare a bordo del progetto l'amico David Fincher. Dalla toccata e fuga del rumour nulla più, ovviamente fino alla giornata di ieri con la Paramount Pictures pronta a tirare, per il momento, i remi in barca.

Questa sera il The Hollywood Reporter ha rivelato che una fonte molto vicina a David Fincher sarebbe venuta a conoscenza dell'interesse dello stesso regista riguardo l'ingresso nel progetto World War Z 2.

"Davvero vorrebbe farlo [Fincher], dipende tutto da Paramount."

THR aggiunge inoltre che alcuni addetti ai lavori, molto vicini alla Paramount, abbiano ammesso la possibilità che lo studio possa rimettere in carreggiata la produzione con Fincher alla regia, con una release prevista tra il 2018 ed il 2019.

Che sia proprio David Fincher la chiave per poter finalmente rivedere al cinema gli zombie nati dalla penna dello scrittore Max Brooks? Rimanete connessi per scoprirlo....

World War Z è stato diretto nel 2013 da Marc Forster, nel cast figuravano Brad Pitt e Mireille Enos, il film è stato tratto dall'omonima catena letteraria firmata da Max Brooks e narra di un mondo distrutto da un'epidemia che trasforma i morti in zombie, protagonista un agente governativo in cerca di una cura per scongiurare l'estinzione umana. L'incasso nel Box Office Worldwide è stato di 540 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *