emma stone la la land
Celebrity People

Da SuXbad all’Oscar per La La Land – La sfavillante carriera di Emma Stone

Nonostante tutto quello che è successo alla conclusione degli 89° Academy Awards, e la delusione per l’Oscar mancato a La La Land, non si può non essere concordi nell’Oscar andato a Emma Stone, protagonista del musical di Damien Chazelle che ha coronato così una sfavillante carriera a discapito della giovane età. Ne ripercorriamo qui le tappe più importanti.

Emma Stone, nata a Scottsdale (Arizona) comincia da giovanissima a recitare in teatro in alcune trasposizioni di fiabe e cartoon Disney. Trasferitasi a Los Angeles a 15 anni, la Stone comincia a farsi notare apparendo in alcune serie televisive tra cui Medium e Malcolm.

L’esordio sul grande schermo avviene nel 2007 nella commedia giovanilistica SuXbad – Tre menti sopra il pelo diretto da Greg Mottola dove bacia un grassottello Jonah Hill. L’anno dopo fa parte di una rock band nel film The Rocker – Il batterista nudo, ruolo per il quale ottiene una certa visibilità.

Ma è con la commedia Easy Girl che l’attrice dimostra di possedere doti recitative brillanti; il ruolo le permette di ottenere una nomination ai Golden Globe. Nel 2011 si unisce al cast di The Help, film ambientato nell’America razzista dei primi anni ’60. Nello stesso anno recita in Crazy Stupid Love in cui lavora accanto a Ryan Gosling, attore che ritroverà nel 2013 in Gangster Squad e nel 2016 in La La Land.

Oltre alla commedia, la Stone dimostra di essere a suo agio anche nei cinecomic come dimostra la sua interpretazione nei panni di Gwen Stacy in The Amazing Spider-Man (2012) e nel sequel The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro (2014). Sul set, nasce l’amore con il protagonista Andrew Garfield.

Il 2014 è un anno importante in quanto la vede partecipe del film premio Oscar Birdman di Alejandro G. Inarritu nei panni della figlia del protagonista, ruolo che le fa ottenere una nomination all’Oscar come attrice non protagonista. La sua bravura viene notata dal regista Woody Allen che le offre il ruolo di protagonista femminile in Magic in the Moonlight e in Irrational Man (2015).

Il 2016 è l’anno d’oro per la Stone. Il regista Damien Chazelle le affida il ruolo di Mia Dolan nel musical La La Land. Il film, in concorso alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, le fa ottenere la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile. Il film ottiene sette nomination ai Golden Globe vincendo in tutte le categorie per cui è nominato, compresa la Stone. Il successo di pubblico e critica del film prosegue e agli Oscar 2017 il musical ottiene ben 14 nomination. Alla fine il film ne riuscirà a vincere “solo” sei, ma la consacrazione per l’attrice è definitiva: l’Academy la premia infatti con l’Oscar come miglior attrice protagonista inserendola così a pieno diritto nel firmamento hollywoodiano.

L’Oscar rappresenta così un nuovo inizio per l’attrice che non si fermerà di certo. Il prossimo film dell’attrice sarà infatti The Favourite, diretto da Yorgos Lanthimos, regista dell’apprezzato The Lobster.

Brava Emma, continua così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.