Cosa aspettarsi dalla seconda stagione di Star Trek: Picard?

Diamo spazio a nuovi - e vecchi - aggiornamenti proveniente dallo sviluppo della seconda stagione di Star Trek: Picard.

In un periodo caratterizzato dalla pesante presenza del Covid-19 l'industria dello spettacolo è purtroppo ferma, limitando le attività alle soli fasi di scrittura e post-produzione. A tal proposito, in questo articolo vogliamo parlare di Star Trek: Picard, forzatamente in pausa, ma in attività grazie al lavoro da remoto degli scrittori.

Sir Patrick Stewart in questo periodo ha avuto modo di rilasciare diverse interviste, in cui ha omaggiato i fan di pochi, a dire il vero, ma interessanti aggiornamenti. Parlando con GoldDerby l'attore, dopo aver raccontato la sua esperienza nella stagione passata dello show, ha accennato a "eventi sorprendenti" per i prossimi episodi, aggiungendo:

"Non copriremo lo stesso terreno, e sarà straordinario ... non vedo l'ora di farlo."

Ancora non è dato sapere quali saranno questi "eventi sorprendenti", e quali saranno le "nuove strade" che lo show potrà percorrere. E' risaputo, però, che sarà possibile in futuro ritrovare molti dei volti noti amati dai fan, a tal proposito su Trek Movie Stewart ha affermato che vorrebbe vedere più ex compagni di The Next Generation, queste le sue parole:

"Negli incontri in cui si parlava di coinvolgere i membri  dell'equipaggio di Next Generation , quella era una delle cose di cui ero più appassionato, che non era solo di come Picard fosse cambiato durante i 18 anni trascorsi, ma lo stesso doveva essere applicato al consigliere Troi, al comandante Riker, a chiunque esso sia. E comunque, spero molto che vedremo più membri dell'equipaggio di  The Next Generation prima di salutare Picard. Ed è proprio quello che hanno fatto, e non c'è esempio migliore dell'episodio ["Nepenthe"].

Prendendo spunto da queste parole, è noto già da tempo che "probabilmente" Whoopi Goldberg, su invito dello stesso Stewart, vestirà nuovamente i panni dell'El Auriana Guinan. Altro componente di The Next Generation che potremo rivedere è, con molta probabilità, Geordi LaForce, così come anticipatoci da LeVar Burton, su Entertainment Tonight, il quale alla domanda di una sua possibile partecipazione in Picard 2 ha così risposto:

"Penso che sia ragionevole presumere che quelle persone facciano ancora parte della vita di Picard ... Sicuro che diavolo. Si! Assolutamente. [ride]"

Aggiungendo poi:

"Ci vedrete tutti. Probabilmente non tutti allo stesso tempo, anche se, non dire mai mai."

Quindi, ricapitolando quanto sin qui detto, nella prossima stagione di Picard si potrà non assistere più alla guerra dei Romulani contro l'odiata razza dei "Sintetici", avendo la produzione deciso di percorrere "altre strade". Inoltre è facile supporre che ci sarà la presenza di molti dei personaggi già apparsi in TNG e altre serie Trek, tra i quali 7 di 9, Geordi LaForce, Guinan, oltre al probabile ritorno di Jonathan Frakes, non solo in qualità di regista ma anche come William Riker in compagnia della sua consorte Troi e, forse, Brent Spiner nei nuovi panni di Alton Soong.

Alcune domande però sorgono spontane, anche a causa di una conclusione forse un po' affrettata della scorsa stagione: sapremo mai cosa potrebbe essere accaduto agli xB a bordo del Cubo Borg precipitato sul pianeta dei sintetici? Ma soprattutto, dove è finito il romulano Narek, scomparso nel nulla nell'ultimo episodio?

C'è da sottolineare che Narek, interpretato dall'attore Harry Treadaway, è stato letteralmente dimenticato dalla produzione nella fase di montaggio della seconda parte dell'episodio "Et in Arcadia Ego", questo su ammissione dello stesso showrunner Michael Chabon che avrebbe dichiarato:

"Sì. Narek. Lo sappiamo, lo sappiamo. Una vittima del processo editoriale, ahimè. L'intenzione era che fosse preso in custodia dalla Federazione."

Personaggio, quindi, dimenticato nel finale di stagione e cancellato dall'intera seconda stagione, almeno questo è quanto traspare dalle dichiarazioni di Patrick Stewart nell'intervista con GoldDerby:

"Beh, penso che potremmo aver salutato Harry Treadaway - Narek -, e sono dispiaciuto per questo, perché mi è piaciuto molto lavorare con lui."

Sperando in una ripresa dei lavori di Star Trek: Picard, vi diamo ora appuntamento a possibili futuri aggiornamenti.


Lascia un Commento...