Oggi diamo uno sguardo ai nuovi progetti su alcuni parchi di divertimenti che sorgeranno sul suolo russo, con l’approvazione di Putin.

Il Goddard Group è riuscito laddove molti hanno fallito: sono riusciti ad accordarsi con le autorità russe per la costruzione di un parco a tema, del costo di 4 miliardi di dollari, che sorgerà nella regione di Kaluga.

Il nome del parco sarà The magical world of Russia (Il magico mondo della Russia), sarà progettato appunto dal Goddard Group e sviluppato dalla Moschanko Investment Group, con sede a Los Angeles.

Il parco sarà suddiviso in diverse sezioni e includerà attrazioni interattive e programmi didattici per bambini. Inoltre sarà corredato da numerosi hotel e l’aqua park più grande del mondo. Completamente sovvenzionato da privati, il parco non consumerà averi del governo.

Il presidente del Goddard Group, Gary Goddard, parla di un parco che approfondirà il folklore russo, le sue leggende e la sua storia, in modo da poter riflettere la cultura e i valori della Russia.

Questo progetto ha stimolato altre compagnie a proporsi in questo settore molto ricco e remunerativo e, sui nastri di partenza, vediamo anche la Dreamworks e la NBC Universal. I parchi Dreamworks dovrebbero veder la luce nel 2018 ed essere locati a Mosca, San Pietroburgo e Yekaterinburg.

La costruzione del parco NBC Universal, invece, comincerà all’inizio del 2017.

Insomma, a parte queste dichiarazioni abbastanza vaghe e prive di descrizioni più approfondite, prepariamo le valigie, pronti a toccare il suolo russo per i suoi nuovi parchi a tema.