Ha diviso completamente l’opinione pubblica, ha occupato le prime pagine di tutti i giornali e ha visto coinvolti personaggi dello spettacolo. La Brexit, ovvero l’uscita dall’Unione Europea della Gran Bretagna, ha chiamato in causa anche i divi del cinema e, così, l’attore vincitore di due premi Oscar Christoph Waltz si è sentito in dovere di esprimere la sua opinione…sparando a zero.

In occasione di un’intervista per la promozione del suo nuovo film The Legend of Tarzan, Waltz ha espresso il proprio parere sulla Brexit e sulle dimissioni di Nigel Farage, ovvero il promotore dell’uscita dall’UE e leader del partito nazionalista UKIP: Beh, non mi stupisce. Di solito il capo dei topi abbandona la nave che sta affondando. E’ inevitabile. Hanno tentato di mascherarla da uscita eroica, ma è una sconfitta. Farage ha messo la coda tra le gambe e fugge come i topi, lasciando il caos dietro di sé, per dedicarsi a qualche altro business redditizio. Questo mostra quanto queste persone siano disprezzabili, non riescono neppure a combattere per le cause che hanno sostenuto.

In chiusura, a proposito della Brexit, l’attore ha detto di essere contrario al 100 percento. Non riesco a comprendere la stupidità abissale. Parole forti, ma è risaputo che Waltz non sia uno che le manda a dire. Di sicuro, il fenomeno Brexit si trascinerà per molto tempo e non è impensabile un suo influsso (molto probabilmente negativo) sul cinema non solo inglese e europeo, ma addirittura mondiale.