César 2018 - Trionfo per 120 battiti al minuto di Robin Campillo

Forte delle sue 13 nomination, 120 battiti al minuto di Robin Campillo ha trionfato ai César 2018, gli Oscar francesi giunti alla loro 43ma edizione. Il film si è aggiudicato ben sei premi tra cui quello per il miglior film.

Albert Dupontel si è aggiudicato il premio come miglior regista per Au revoir là-haut. Jeanne Balibar è stata decretata miglior attrice per Barbara, mentre il premio come miglior attore è andato a Swann Arlaud per 120 battiti al minuto.

Loveless di Andrey Zvyagintsev ha vinto il premio come miglior straniero: quest'ultimo è candidato anche per l'Oscar, a differenza di 120 battiti al minuto, escluso dalla shorlist finale.

Premio alla carriera a Penelope Cruz: per lei era presente alla cerimonia Pedro Almodòvar.

Ecco l'elenco con i vincitori ai 43° Premi César:

  • Miglior film
    120 battiti al minuto, regia di Robin Campillo
  • Miglior regista
    Albert Dupontel – Au revoir là-haut
  • Miglior attore
    Swann Arlaud – Petit Paysan
  • Miglior attrice
    Jeanne Balibar – Barbara
  • Migliore attore non protagonista
    Antoine Reinartz – 120 battiti al minuto
  • Migliore attrice non protagonista
    Sara Giraudeau – Petit Paysan
  • Migliore promessa maschile
    Nahuel Pérez Biscayart – 120 battiti al minuto
  • Migliore promessa femminile
    Camélia Jordana – Le Brio
  • Migliore sceneggiatura originale
    120 battiti al minuto – Robin Campillo
  • Migliore adattamento
    Au revoir là-haut – Albert Dupontel e Pierre Lemaître
  • Migliore fotografia
    Au revoir là-haut – Vincent Mathias
  • Miglior montaggio
    120 battiti al minuto – Robin Campillo
  • Migliore scenografia
    Au revoir là-haut – Pierre Quefféléan
  • Migliori costumi
    Au revoir là-haut – Mimi Lempicka
  • Migliore musica
    120 battiti al minuto – Arnaud Rebotini
  • Miglior sonoro
    Barbara – Olivier Mauvezin, Nicolas Moreau e Stéphane Thiébault
  • Miglior film straniero
    Loveless, regia di Andrej Zvjagincev
  • Migliore opera prima
    Petit Paysan, regia di Hubert Charuel
  • Miglior documentario
    I Am Not Your Negro, regia di Raoul Peck
  • Miglior film d’animazione
    Le Grand Méchant Renard et autres contes…, regia di Benjamin Renner e Patrick Imbert
  • Miglior cortometraggio
    Les Bigorneaux, regia di Alice Vial
  • Miglior cortometraggio d’animazione
    Pépé le Morse, regia di Lucrèce Andreae
  • Premio César onorario
    Penélope Cruz

 

 

Lascia un Commento...