Presentato ieri in concorso, Cold War (Zimna Wojna) di Pawel Pawlikowski ha talmente entusiasmato la critica e il pubblico del festival che il film potrebbe aver ipotecato la Palma d'oro.

Girato in bianco e nero e in rapporto 4:3 (come il precedente film del regista, Ida, Oscar come miglior film straniero), Cold War racconta la storia d'amore tra Zula e Wiktor in un arco temporale di 15 anni, dal 1949 al 1964. Entrambi artisti del folklore polacco, vivono un rapporto contrastato dagli ostacoli della Storia e la realtà di quel tempo.

I personaggi sono ispirati ai genitori di Pawlikowski, anche se il regista ha affermato che "non è il loro ritratto, semplicemente ho descritto i meccanismi del loro stare insieme e mantenuto il loro nome".

Cold War uscirà in Italia distribuito da Lucky Red che aveva già distribuito il precedente film del regista polacco.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.