Una personalità forte e schietta, una carriera iniziata nel cinema nei primi anni Settanta e una capacità di spaziare nei generi cinematografici davvero invidiabile: stiamo parlando di Susan Sarandon, attrice premio Oscar che oggi compie 70 anni.

All’anagrafe Susan Abigail Tomalin, la Sarandon nasce a New York nel 1946. Nella famiglia c’è un mix di origini irlandesi, inglesi e gallesi da parte di padre, e italiane da parte di madre. Sin dall’adolescenza, manifesta i propri ideali menifestando contro la guerra del Vietnam e a sostegno dei diritti civili.

Iscrittasi alla Catholic University of America, la Sarandon comincia a interessarsi alla recitazione; in questo contesto, conosce l’attore Chris Sarandon, col quale si sposa nel 1968. Dopo il divorzio, la Sarandon ha mantenuto comunque il cognome del marito.

L’esordio al cinema avviene nel 1970 con La guerra del cittadino Joe diretto da John G. Avildsen mentre l’anno successivo prende parte al film La mortadella di Mario Monicelli. La consacrazione avviene però nel 1975 quando recita il ruolo di Janet Weiss che col fidanzato capitano loro malgrado nel castello di Frank-N-Furter: il film è il musical The Rocky Horror Picture Show, diretto da Jim Sherman, col quale l’attrice dimostra di avere anche eccezionali doti vocali.

Viene diretta due volte dal regista Louis Malle: la prima volta nel film Pretty Baby (1978) in cui recita accanto a una giovanissima Brooke Shields (che scatena numerose polemiche per i nudi della giovane attrice), mentre la seconda occasione avviene due anni dopo col film Atlantic City, USA.

Nel 1987 si unisce a un cast altisonante comprendente Jack Nicholson, Michelle Pfeiffer e Cher per il film Le streghe di Eastwick diretto da George Miller, mentre nel 1988, sul set del film Bull Durham – Un gioco a tre mani, l’attrice conosce Tim Robbins; il matrimonio tra i due dura fino al 2009. Un ruolo chiave nella sua carriera è stato sicuramente quello di Louise Sawyer nel film Thelma & Louise, diretto nel 1991 da Ridley Scott; sia la Sarandon che la collega Geena Davis ottennero una nomination all’Oscar.

Nel 1996, l’Academy Awards riconosce il talento dell’attrice conferendole l’Oscar per l’interpretazione di suor Helen Prejean nel film Dead Man Walking – Condannato a morte diretto dal marito Tim Robbins e interpretato anche da Sean Penn. Tra la fine degli anni Novanta e i primi Duemila, la Sarandon prende parte a commedie romantiche come Un’amore sotto l’albero (2004), Shall we dance (2004) e Elizabethtown (2005). Nel 2007, invece, recita il ruolo della perfida Regina Narissa nel fantasy targato Disney Come d’incanto, risultando un’ottima attrice anche in ruoli fuori dagli schemi

Da ricordare, inoltre, la sua relazione col regista italiano Franco Amurri, dal quale ha avuto Eva Amurri (nata nel 1985), anch’essa attrice.

Susan Sarandon è sempre stata un’attrice che non ha mai nascosto le proprie idee politiche, sostenendo da sempre il partito democratico e criticando la guerra in Iraq voluta dal presidente Bush. Per certi versi scomoda secondo i dettami dell’establishment hollywoodiano, è un’attrice che porta avanti valori e idee globali e, anche per questo, noi di Universal Movies le facciamo i migliori auguri per questi 70 anni portati splendidamente.

Di seguito, il video della vittoria agli Oscar per il film Dead Man Walking: