Questo momento della vita e della carriera di Bryan Singer si può definire alquanto delicato viste le recenti accuse e dato che il regista ha accusato in maniera preventiva la rivista Esquire di sciacallaggio.

Sul proprio profilo Instagram, il regista di Bohemian Rhapsody (che è stato portato a termine da Dexter Fletcher, ma di cui Singer risulterà accreditato come unico regista) ha accusato preventivamente Esquire di sciacallaggio in quanto la rivista starebbe per pubblicare un articolo riguardante le accuse di molestie sessuali che hanno colpito il regista nei mesi scorsi.

Ecco alcuni passaggi del commento pubblicato da Singer:

Da qualche tempo sono a conoscenza che Esquire potrebbe pubblicare un articolo negativo su di me. [...] In un clima come quello odierno, dove intere carriere vengono demolite da delle mere accuse, quello che Esquire si accinge a fare dimostra il loro sconsiderato disprezzo per la verità, con delle ipotesi fittizie e irresponsabili. 

Questo articolo cercherà di rimaneggiare false accuse e cause fasulle. Impiegherà citazioni erronee di “fonti” che sostengono di avere “una conoscenza intima” della mia vita privata. E cercherà di presumere colpevolezza con delle associazioni date dalla mia semplice conoscenza, o il mio semplice incontro con persone avvenuto in passato [...].

Casualmente, il suddetto articolo verrà proposto con una tempistica che, stranamente, sfrutterà l'uscita del mio film, Bohemian Rapsody [...]

Chissà se Esquire pubblicherà ugualmente l'articolo o se farà marcia indietro.

Qui di seguito potete leggere il post originale pubblicato da Bryan Singer: