Il weekend del Memorial Day è oramai alle porte negli Usa ed il mercato cinematografico è pronto ad offrire agli americani due film molto attesi, ossia X-Men: Apocalisse e Alice Attraverso lo Specchio, due film che hanno però già dimostrato le proprie potenzialità con i dati di incasso delle anteprime di mezzanotte.

Secondo il The Hollywood Reporter il cinecomic X-Men: Apocalisse ha segnato un incasso di 8,2 milioni di dollari, un dato in linea con il precedente capitolo della saga (X-Men: Giorni di un Futuro Passato), capace di incassare 8,1 milioni nelle anteprime e ben 110 milioni nel weekend interno; dati alla mano X-Men: Apocalisse dovrebbe aprire il weekend d'esordio americano con circa 100 milioni di dollari, ma attenzione alle possibili attenuanti.

Giorni di un Futuro Passato fu accompagnato da una buona dose di critiche entusiastiche, Apocalisse invece potrebbe soffrire le troppe delusioni da parte della critica, non solo americana, questo potrebbe quindi tradursi in un detrattore economico e far scendere le stime abbondantemente sotto i 100 milioni, magari intorno agli 80 milioni.

Stesso discorso per Alice Attraverso lo Specchio, le critiche negative per il sequel di Alice in Wonderland potrebbero incidere e non poco sul risultato nel weekend d'apertura, dalle anteprime di mezzanotte entrano nelle casse 1,5 milioni, ovvero molto meno della metà dei dati fatti registrare dal primo capitolo, nel 2010 infatti l'incasso fu di 3,9 milioni. Dati alla mano il weekend di Alice Attraverso lo Specchio potrebbe tradursi in un mezzo flop, gli analisti puntano su di un esordio da circa 60 milioni, anche meno, davvero troppo lontani i 116 milioni di Alice in Wonderland.