Sono appena stati resi disponibili i dati relativi al Box Office Usa del weekend appena terminato, e come emerso dalle ultime stime Blade Runner 2049 si è rivelato un mezzo flop.

Dopo una stima iniziale da 45 milioni, Blade Runner 2049 ha visto scemare l’interesse degli americani nel corso del weekend, finendo per incassare un misero bottino da 31,5 milioni di dollari. Stiamo parlando di un film da 150 milioni di budget che potrebbe ora aver bisogno urgente dell’aiuto dei mercati internazionali per riuscire a rientrare nelle spese. A pesare sull’esordio da flop di Blade Runner 2049 di certo non la qualità del film, considerando il CinemaScore A- e l’ottima presentazione della critica mondiale; in molti sembrano perciò puntare il dito sulla durata esasperata del film (163 minuti), che in alcuni casi non ha fatto altro che spaventare il pubblico durante la scelta del film da vedere.

Al secondo posto esordio discreto per Il Domani tra Noi, il suo incasso è stato di 10,1 milioni che, comparato al costo del budget ridotto (35 milioni) non sembra destare preoccupazioni per la 20th Century Fox. Il terzo gradino del podio è andato a IT, l’horror ha incassato altri 9,65 milioni per un totale sempre più eccezionale di 304,93 milioni di dollari.

Nel resto del Box Office Usa segnaliamo l’esordio difficile, per usare un eufemismo, di My Little Pony – Il Film, il quale incassa solo 8,8 milioni di dollari. A nulla è servito il punteggio CinemaScore A-.