Il fenomeno Deadpool, ancor prima di esordire nelle sale, ha raccolto una numero impressionante di seguaci, in più la critica è sembrata più che favorevole all’esperimento marvelliamo del vietato ai minori, ora però è tempo di fare i primi conti.

Nella giornata di ieri il cinecomic diretto da Tim Miller ha raccolto, nei sette mercati internazionali in cui ha esordito, l’ottima cifra di 12 milioni, numeri importanti che però sono nulla in confronto a quelli che arrivano dal Box Office Usa, dove si parla addirittura di record.

Durante le anteprime del giovedì, Deadpool ha raccolto l’incredibile cifra di 12,7 milioni di dollari, record assoluto per un film con rating R (vietato ai minori) e record assoluto per le release di febbraio; questo si può tradurre solo in un modo: il weekend intero potrebbe portare nelle sale della 20th Century Fox un incasso molto vicino ai 90 milioni di dollari.

Che dire, Ryan Reynolds ed il suo mutante X-Men del cuore, dopo aver conquistato tutti con la spettacolare campagna promozionale, stanno ora raccogliendo i primi frutti del duro lavoro, tutto grasso che cola per la Fox che, nei giorni scorsi, ha confermato la produzione di Deadpool 2.