Il weekend cinematografico nordamericano è andato agli archivi, ma non senza numerose "vittime" illustri. Il Box Office Usa degli ultimi tre giorni ha segnato i pesanti flop di film attesi come Geostorm e Only the Brave, entrambi snobbati dagli americani, presumibilmente perchè legati a recenti sciagure ambientali accadute negli Usa. A vincere il botteghino Boo 2! A Madea Halloween, il nuovo film di Tyler Perry.

Vince il Box Office Usa, relativamente al weekend appena passato, Boo 2! A Medea Halloween, l'ultimo capitolo della lunga saga legata ai racconti fantasiosi di Tyler Perry. Il film incassa in tre giorni 21,65 milioni, un bottino sufficiente a conquistare il primo posto, ma di certo in calo rispetto all'ultimo capitolo, capace di incassare due anni fa 28,5 milioni.

Il disaster movie Geostorm si posiziona solo al secondo posto, e per giunta con un incasso fallimentario da soli 13,3 milioni di dollari. A pesare sul flop del film d'esordio da regista di Dean Devlin (produttore Independence Day) due fattori, le pesanti critiche ed il tema del film stesso, ovvero i cambiamenti climatici e la distruzione del mondo per mano di questi ultimi; gli americani a tal proposito hanno molto da raccontare dopo la distruzione lasciate alle spalle dagli uragani Harvey, Irma e Maria. Geostorm ha un budget colossale da 150 milioni, ora dovrà puntare forte sui mercati internazionali per riuscire ad evitare il flop.

Il podio è chiuso da Auguri per la Tua Morte, l'horror rispetto al weekend d'esordio cede oltre il 60% ed incassa 9,37 milioni, per un totale ottimo di 40,68 milioni, stiamo ovviamente parlando di un horror da nemmeno 5 milioni di budget. Blade Runner 2049 al quarto posto incassa 7,15 milioni e porta il totale a quota 74 milioni, al momento è il mercato internazionale a tenere lontana la nomea di flop (siamo appena sotto i 200 milioni complessivi su 150 di budget). La top five è conclusa da Only the Brave con un incasso fallimentario da 6,01 milioni; così come per Geostorm, anche in questo caso il tema del film deve avere avuto un peso fondamentale per l'ottenimento di un risultato del genere, non bisogna dimenticare che in queste settimane la California è sotto l'assedio di incendi devastanti, ed il film proprio di questo parla. Chiudiamo il nostro resoconto con il pesante flop di L'uomo di Neve, il quale esordisce con 3,44 milioni, non proprio un risultato da Michael Fassbender, ahilui protagonista di un film poco amato dalla critica (CinemaScore D).