X-Men: Dark Phoenix e Pets 2 hanno fallito l'appuntamento con il loro primo weekend nel Box Office Usa. Il pericolo flop non è stato scongiurato, e per entrambi i film gli incassi sono stati deludenti.

Nonostante la prima posizione ottenuta nei tre giorni di programmazione, Pets 2 - Vita da Animali ha letteralmente deluso Universal Pictures, le cui previsioni alla vigilia parlavano di risultati ben più promettenti. All'esordio il film d'animazione ha incassato solo 47,11 milioni di dollari, con una media per sala di poco sopra i 10 mila dollari. Il confronto col primo capitolo è impietoso, nel 2016 infatti l'opening day fu 104 milioni di dollari, più del doppio di Pets 2.

Buio pesto anche per l'ultimo capitolo della saga X-Men. L'esordio del Dark Phoenix di Simon Kinberg si è fermato a quota 33 milioni di dollari. Il saluto della saga al marchio Fox (i prossimi film saranno Disney) è valso il peggior incasso all'esordio per un film sugli X-Men, nonchè il capitolo con il peggior voto nelle recensioni della critica americana.

Aladdin ha chiuso il suo terzo weekend americano con un incasso di 24,5 milioni di dollari, per un totale di 232 milioni. Al momento il film si trova al sesto film per gli incassi più alti nel Box Office Usa relativamente ai live action Disney, ad un passo da Il Grande e Potente Oz e Maleficent.

La quarta posizione è andata a Godzilla II: King of the Monsters, il cui incasso è stato 15,54 milioni di dollari, ed un totale di 78,59 milioni. La quinta posizione è andata, inoltre, a Rocketman che, con un incasso di 14 milioni di dollari, ha superato la quota dei 50 milioni in due weekend.