box office usa - mortal kombat esordio
Box Office

Box Office Usa: Mortal Kombat chiude il weekend con 22.5 milioni

La rinascita del Box Office Usa continua a dare segni importanti grazie alla Warner Bros: dopo l’exploit di Godzilla vs Kong delle settimane scorse è Mortal Kombat il nuovo dominatore delle sale americane.

Secondo le stime di Boxoffice.com, infatti, l’adattamento cinematografico del celebre videogame Mortal Kombat ha esordito negli Usa con un incasso stimato di 22.5 milioni di dollari, a fronte di una distribuzione nazionale salita a quota 3.073 schermi. Il film della Warner Bros ha segnato il debutto più alto per un Rated R (vietato ai minori) dall’inizio della pandemia, nonchè il secondo in assoluto dopo Godzilla vs Kong, guarda caso sempre distribuito dalla Warner Bros. La fonte, inoltre, rivela che l’11% degli incassi del film nel Box Office Usa proviene dalle proiezioni IMAX.

A livello internazionale Mortal Kombat ha aggiunto altri 6.3 milioni di dollari dai 36 mercati in cui è stato proiettato nel weekend, ed ora il parziale è salito a quota 27.6 milioni. Il film ha aperto in Australia con 3.2 milioni (terzo debutto di sempre per un Rated R). Dalla Russia, inoltre, sono stati stimati incassi per 10.2 milioni di dollari nelle sue tre settimane di programmazione. Complessivamente l’incasso del film nel Box Office Worldwide è salito a quota 50.1 milioni con mercati come Regno Unito, Giappone e Brasile pronti ad accoglierlo nelle prossime settimane.

Ma la già citata rinascita del Box Office Usa non è passata solo per i due titoli Warner Bros, nel weekend si è registrato l’esordio sorprendente di Demon Slayer -Kimetsu no Yaiba – The Movie: Mugen Train, l’anime è stato infatti capace di aprire il suo cammino nelle sale americane con un incasso di 19.5 milioni di dollari. E’ la prima volta nell’era pandemica che due film (Mortal Kombat e Demon Slayer) aprono il botteghino nazionale con due incassi di tale portata.

Godzilla vs Kong (la nostra recensione) ha infine incassato altri 4.2 milioni di dollari per un totale di 86.6 milioni di dollari nel mercato domestico, e ben 406.6 milioni di dollari a livello globale. Un vero successo.


Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.