Box Office Usa – Men in Black International delude con un incasso da 28,5 milioni

Non poteva essere altrimenti. Dopo una pioggia di recensioni negative Men in Black International è approdato nelle sale, ma il suo primo posto al Box Office Usa è da ritenere un completo flop.

Anche se in generale si è trattato di un weekend sotto le previsioni, il risultato di Men in Black International non può non fare rumore. Lo spin-off della saga Men in Black ha incassato una cifra stimata di 28,5 milioni di dollari, divenendo il capitolo della saga col peggior esordio di sempre negli Usa.

Il crollo è chiaramente dovuto all’accoglienza di pubblico e critica, e nulla importa se l’accoppiata formata da Chris Hemsworth e Tessa Thompson è sembrata piacere davvero a tutti. Nessun altro capitolo della saga ha esordito sotto i 50 milioni, e questo la dice tutta sul crollo di questo spin-off.

Al secondo posto è scivolato Pets 2 – Vita da Animali, il cui incasso è stato 23,8 milioni di dollari, per un parziale ora di 92,04 milioni. Il confronto col primo capitolo continua ad essere in forte segno negativo.

Aladdin ha raccolto altri 16,71 milioni di dollari in terza posizione, ora il totale è salito a quota 263,44 milioni. Ad oggi Aladdin è salito al quarto posto della speciale classifica degli incassi più alti americani legati ai nuovi live action targati Disney.

La quarta posizione del Box Office Usa è stata raccolta da X-Men: Dark Phoenix. L’incasso raccolto è stato 9 milioni, con un calo rispetto al weekend d’esordio disastroso che supera il 70%. L’incasso complessivo è salito a quota 51,76 milioni, ancora nell’ultima posizione degli incassi americani più alti relativamente agli X-Men movies.

Rocketman si è posizionato al quinto posto con 8,8 milioni di dollari, ed un totale di 66,14 milioni. Shaft ha esordito, infine, sotto le previsioni con 8,31 milioni di dollari.


Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: