Doveva essere un esordio da paura nel Box Office Usa, ed in effetti così è stato. Rogue One: a Star Wars Story ha letteralmente sbancato il botteghino nordamericano con una mostruosa cifra di 155 milioni di dollari, che anno per la Disney!.

Mantenute in parte le previsioni, Rogue One: a Star Wars Story ha aperto nel Box Office Usa con 155 milioni di dollari, una cifra da paura che mette il film diretto da Gareth Edwards al secondo posto degli esordi nordamericani di tutta la saga Star Wars, davanti resiste solo il record movie Star Wars: Il Risveglio della Forza, capace di mettere su in tre giorni la spaventosa cifra di 247 milioni di dollari.

Nel computo della statistica annua, Rogue One: a Star Wars Story si piazza direttamente al terzo posto dietro gli esordi di Captain America: Civil War con 179 milioni e Batman v Superman: Dawn of Justice con 166 milioni. Nel Box Office Worldwide il titolo Disney ha messo in cascina già 290,5 milioni di dollari, ben 90,5 milioni in più del suo costo di produzione (200 milioni), e siamo solo all’inizio.

  • Qui la nostra recensione

Se le cifre astronomiche di Rogue One hanno monopolizzato le informazioni relative al Box Office Usa, non bisogna dimenticare che Oceania (Moana), con i suoi 11,66 milioni porta il totale a quota 161,85 milioni, ad una decina di milioni da Ralph Spaccatutto, cartoon davanti a lui nella speciale classifica dedicata agli incassi complessivi dei cartoon Disney Animation nel Box Office Usa. Il podio del botteghino è andato a La Festa prima delle Feste con 8,45 milioni ed un totale di 31,51 milioni.

Delude, e non poco, Will Smith ed il suo Collateral Beauty, il dramma diretto da David Frankel incassa solo 7 milioni di dollari, con una media per sala che supera di poco i 2 mila dollari, troppo poco per un film che presentava un cast del calibro di Will Smith, Helen Mirren, Edward NortonKeira Knightley, solo per fare qualche nome.

Segnaliamo infine che Barriere, il film diretto ed interpretato da Denzel Washington, piazza nelle poche sale (4) in cui era distribuito una media per sala di 32 mila dollari, mentre La La Land gode di un piccolo ampliamento della distribuzione per registrare 20 mila dollari di media per sala e 4,02 milioni incassati.