Era stato preventivato già nei giorni scorsi, l'esordio nel Box Office Usa di Fast & Furious 8 doveva stupire, ed in effeti lo stupore è arrivato con i 100 milioni tondi tondi agguantati nei suoi primi tre giorni di programmazione nordamericana, e domani, con la Pasquetta, gli incassi saranno ancora una volta straordinari.

100,18 milioni di dollari in 72 ore, è questo il bottino monster raccolto all'esordio nel Box Office Usa da Fast & Furious 8, ovviamente si tratta di un risultato straordinario, ma anche un pericoloso passo indietro rispetto all'incasso da 147 milioni di dollari incassati dal settimo capitolo. Va ricordato che Fast & Furious 7 ha vissuto una produzione tragica, la morte di Paul Walker prima dell'ultimo ciak è stato un avvenimento funesto è vero, ma anche un catalizzatore per il pubblico, desideroso di salutare per bene l'attore.

L'esordio nel Box Office Worldwide è stato invece clamoroso, Fast & Furious 8 ha infatti incassato 532,48 milioni di dollari (432,2 milioni dal Box Office International), divenendo così il film col maggiore incasso della storia nel suo primo weekend d'esordio, ovviamente con release quasi in contemporanea mondiale, il record precedente era stato di Star Wars: Il Risveglio della Forza, capace di esordire con 529 milioni di dollari. Il maggior incasso internazionale proviene, ovviamente, dalla Cina, dove il parziale da record è stato di 190 milioni di dollari.

Al secondo posto Baby Boss incassa altri 15,54 milioni e porta il totale a quota 116,32 milioni, il podio è stato invece chiuso da La Bella e la Bestia con 13,63 milioni, in questo caso il totale è salito al momento di 454,64 milioni; nel resto della classifica si registrano gli 80 milioni complessivi di Power Rangers ed i 161 milioni complessivi di Kong: Skull Island. Il cinecomic Logan - The Wolverine infine con i suoi 221,62 milioni complessivi è ad un passo dall'incasso di X-Men: Giorni di un Futuro Passato (233,92 milioni).