Due anni dopo l’incredibile esploit di American Sniper, il Box Office Usa torna nuovamente nelle mani del regista premio Oscar Clint Eastwood, il suo Sully ha infatti dominato battendo tutti gli altri film in programmazione con grende scioltezza.

Costato circa 60 milioni di dollari, il dramma tratto da una storia vera Sully vince il botteghino nordamericano con un incasso di 35,5 milioni ed una media per sala importante che raggiunge quota 10 mila dollari. Ovviamente il titolo recupererà ampiamente il costo del budget nelle prossime settimane, divenendo un nuovo importante successo per il premio Oscar Clint Eastwood.

Esordio al secondo posto per When the Bough Breaks con 15 milioni, mentre Man in the Dark si porta a casa altri 8,21 milioni per un totale impressionate già di 66,83 milioni, vi ricordiamo che il costo di produzione è stato solo di 9,9 milioni.

La top five è chiusa da Suicide Squad con 5,65 milioni, siamo oramai giunto a quota 307 milioni di dollari e The Wild Life con 3,4 milioni.