La fantascienza è poco amata in Italia, questo è un dato di fatto, e questo a prescindere dalla qualità del film proiettato in sala. Una ennesima conferma è arrivata dall'esordio nel weekend di Blade Runner 2049, vincitore del Box Office Italia, ma incassi non straordinari.

Così come successo negli Usa, dove ha incassato solo 31,5 milioni, anche in Italia Blade Runner 2049 si è dovuto accontentare di un risultato solo discreto. L'incasso di 1,99 milioni di euro è il massimo che l'offerta fantascientifica proposta da Denis Villeneuve è riuscita a raccogliere, eppure stiamo parlando di un film che ha appassionato la critica. A pesare sul risultato non esaltante di Blade Runner 2049, ovviamente, la durata quasi colossale del film (163 minuti) la quale ha abbassato il numero di sale a disposizione, il numero di spettacoli ed in alcuni casi allontanato lo spettatore medio, terrorizzato all'idea di passare oltre 3 ore al cinema.

La Nostra Recensione di Blade Runner 2049.

Chi ha tenuto bene, rispetto al weekend precedente, è stato Emoji - Accendi le Emozioni. Il suo secondo posto è valso un incasso di 759 mila euro, ed un calo super contenuto del 31%, al momento il totale ha raggiunto e superato quota 2 milioni di euro (2,04 milioni). Il terzo gradino del podio è andato a Ammore e Malavita, il musical incassa solo 568 mila euro, che diventano 590 mila euro se si considerano i 5 giorni di programmazione.

Nel resto del Box Office Italia citiamo l'esordio da 517 mila euro di Come ti Ammazzo il Bodyguard e l'ottimo quinto posto di Noi Siamo Tutto, il quale incassa altri 411 mila euro, e porta il totale a quota 3,2 milioni.