Un nuovo weekend di giugno è passato e ci ritroviamo nuovamente qui a parlare di ennesimo crollo degli incassi, il vincitore del Box Office Italia è ancora La Mummia, ma con uno score davvero basso, nel resto della classifica invece zero emozioni.

Il secondo weekend di programmazione per La Mummia ha segnato un incasso di appena 799 mila euro, per un totale di 3,01 milioni di euro. Il calo del primo capitolo della Dark Universe, rispetto al weekend d’esordio, è stato del 49%, un dato in assoluto positivo, ma troppo alto considerando il resto dei film in programmazione, i nuovi con poco appeal ed i vecchi oramai visti e stravisti.

Pirati dei Caraibi: La Vendetta di Salazar rimane ancora in seconda posizione, l’incasso nel weekend è stato di 507 mila euro, mentre il complessivo sale a quota 11,19 milioni di euro. Il confronto con il cammino degli ultimi due capitoli è sempre più improponibile, Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare a questo punto era a 16,05 milioni mentre Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo a 15,52 milioni.

Il film che in classifica resiste meglio (-36%) è Wonder Woman. Il terzo posto del cinecomic DC Films vale 367 mila euro ed un totale di 2,76 milioni, un cammino diametralmente opposto a quello trionfante nel resto del mondo, dove si prospetta oramai il raggiungimento di quota 600 milioni di dollari.

La top five si completa con Nerve, la più alta new entry, il quale incassa solo 355 mila euro e Baywatch con 216 mila euro ed un totale di 1,75 milioni.

Il prossimo weekend vedrà l’esordio di Transformers: L’ultimo Cavaliere, una della ultime opportunità per il mercato cinematografico italiano pre-estivo per riuscire a tirarsi su da questa profonda crisi di incassi.