Mancano pochi episodi alla conclusione di Star Trek: Discovery 2, e la produzione sta già lavorando alacremente alla stesura della terza stagione, da poco ufficializzata.

La seconda stagione è stata caratterizzata essenzialmente da un gradito ritorno alle origini, con l’inserimento di due iconici personaggi: Il Capitano Chrisotpher Pike e l’Ufficiale Spock.

Purtroppo è noto che Christopher Pike, già capitano della USS Enterprise NCC 1701, lascerà il comando della USS Discovery NCC 1031 per fare ritorno sulla sua originaria nave stellare, seguito probabilmente dal Sig. Spock, scelta obbligata da parte degli autori per non andare in contrasto con un canone già assodato.

Ma Alex Kurtzman, showrunner confermato anche nella prossima stagione, questa volta in compagnia di Michelle Paradise, ha affermato che questa connessione alla Serie Classica continuerà, per la gioia dei molti fan storici.

Queste infatti le dichiarazioni di Kurtzman, rilasciate ieri (24 marzo) al Paleyfest, durante il panel dedicato a Discovery:

Beh, è domenica e arrivo proprio da una riunione degli showrunner, quindi la terza stagione sta lentamente prendendo forma” .

Inoltre ha affermato:

“Ora abbiamo alcune idee molto concrete, di nessuna delle quali parlerò.”

Ha continuato dicendo:

“Ci sincronizzeremo con TOS. Vedrai molte cose che sono completamente riconoscibili, mentre alcune non lo saranno….”

Lo showrunner ha inoltre toccato l’argomento della attuale stagione:

“La risposta di quest’anno è stata, in generale, piuttosto positiva. Mi piace molto ascoltare ciò che i fan hanno da dire sullo show riguardo a cosa ha funzionato per loro e cosa ha funzionato per loro meno bene. Mi piace sentirlo. Informa il modo in cui scriviamo. Tutto viene riportato nella stanza degli scrittori e se ne parla, quindi tutti hanno la possibilità di parlare” .

Alla luce di queste dichiarazioni è lecito domandarsi quali personaggi “storici” potremo nuovamente incontare, e a quali accadimenti, già menzionati nella Serie Classica, potremo assistere?

Fonte: Comicbook

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.