Alla scoperta dell'amore in tutte le sue forme con il Nordic Film Fest alla Casa del Cinema di Roma

Torna l'appuntamento con il Nordic Film Fest, la rassegna che ci accompagna da ormai 5 anni alla scoperta della cinematografia dei Paesi Nordici (Finlandia, Svezia, Norvegia e Islanda); dal 21 al 24 aprile presso la Casa del Cinema sarà possibile assistere alle proiezioni di documentari e cortometraggi a cura del Circolo Scandinavo e delle masterclass dedicate agli sceneggiatori nordici a cura di Writers Guild Italia.

THE GIRL KINGUn ricco programma legato dal tema dell'amore nordico in tutte le sue declinazioni, arricchito dalle visioni di film inediti in Italia ma premiati ai festival stranieri come "The Girl King" del regista finlandese Mika Kaurismäki -miglior film (premio del pubblico) e miglior interpretazione femminile per Malin Buska al Festival di Montreal- sulla straordinaria vita della regina Cristina di Svezia, perennemente in conflitto tra ragione e passione, tra religione luterana e cattolica, tra l'educazione maschile ricevuta e il suo corpo femminile.

Nella giornata di venerdì 22 sarà la volta della produzione cinematografica svedese con "Hotel" della regista Lisa Langseth, con protagonista l'attrice premio Oscar Alicia Vikander nei panni di Erika, una neomamma rinchiusa nel proprio dolore e silenzio che trascorrere una giornata in hotel con i suoi compagni di terapia, lì i legami diventano effimeri e la realtà artefatta e patinata; e "Underdog" del giovane regista Ronnie Sandahl, conosciuto in patria più per la sua veste di scrittore e giornalista, premiato come miglior opera prima al Zürich Film Festival e come miglior film al Festival di Chicago, il film narra della giovane Dino che, come tanti suoi coetanei lascia il proprio Paese in cerca di un futuro migliore al di fuori dei suoi confini, si trasferisce ad Oslo dove trova occupazione come babysitter per una famiglia medio borghese per cui diventerà indispensabile.

MARIE KROYERDalla Danimarca ci vengono presentati gli ultimi lavori del regista premio Oscar Billie August "Marie Krøyer" dedicato alla storia della pittrice moglie del celebre pittore P.S. Krøyer e "Silent Heart" che verrà introdotto dall'attrice danese Ghita Nørby, in cui tre generazioni di una famiglia si riuniranno intorno ad Esther desiderosa di porre fine alla sua sofferenza ma desiderosa di passare un ultimo weekend in compagnia dei suoi affetti più cari; mentre nella giornata di sabato 23 la regista Christina Rosendahl introdurrà "The idealist", un film inchiesta classico e lineare, definito il "watergate" danese, presentato al Torino Film Festival 2015.

Non mancherà la cinematografia islandese con "Rams- Storia di due fratelli e otto pecore" del regista Grímur Hákonarson -vincitore della sezione Un certain regard al Festival di Cannes 2015- descrive come la pastorizia sia l'unica fonte di sostentamento e le pecore siano al centro della vita (e degli affetti) di un'intera comunità.

Durante la rassegna sarà possibile ammirare la mostra fotografica allestita nel foyer della Casa del Cinema dedicata all'attrice norvegese Liv Ullmann e il regista svedese Ingmar Bergman, che furono colleghi, amanti e sopratutto amici: 33 fotografie racconteranno la loro relazione artistica a partire dagli anni '50.

Quello che vi abbiamo descritto é solo un assaggio di quello che potrete vivere dal 21 al 24 aprile nelle sale della Casa del Cinema di Roma, che ospiterà tutte le proiezioni a partire dalle ore 15.

Per ulteriori info, vi invitiamo a visionare il sito ufficiale del Nordic Film Fest.

Lascia un Commento...