A Star Is Born è il  film che segna l’esordio alla regia di Bradley Cooper. Con lui nel cast anche Lady Gaga. Questa la nostra recensione.

Il Film

Al termine di un concerto, Jackson Maine (Bradley Cooper) – affermato cantante – si trova a girovagare per la città in compagnia del suo autista alla ricerca di un posto dove farsi l’ennesimo bicchiere della staffa. I due si fermano in un bar dove si esibiscono delle Drag Queen e dove, a chiudere la serata c’è Ally (Lady Gaga).

Jack sarà subito ammaliato dalla voce dirompente e dalla presenza scenica di Ally. I due escono dal locale per andare a prendere una birra altrove, e nel corso della nottata inizieranno a conoscersi ed apprezzarsi l’un l’altra. Da lì a poco Ally si troverà catapultata nel mondo della musica che conta, diventando famosa a sua volta ed intraprendendo una carriera vertiginosa.

La Recensione

A star is Born è il terzo remake portato sullo schermo del dramma romantico del 1937. Nel 1954 Judy Garland e successivamente (nel 1976) Barbra Streisand si cimentarono con lo stesso personaggio. Il raffronto con il successo delle precedenti pellicole è d’obbligo e, sorprendentemente questa nuova versione non ha nulla da invidiare.

Cooper non sembra un regista alle prime armi ed è riuscito a dosare sapientemente gli spazi che i due protagonisti hanno a disposizione. Jack ed Ally si incontrano nel momento in cui la carriera del primo inizia la fase discendente e quella di lei nasce. In questa contrapposizione o dualismo, il regista è riuscito a descrivere le due prospettive senza togliere spazio a nessuno dei personaggi.

Lady Gaga è una bellissima conferma. Svestiti i panni della popstar planetaria che la contraddistinguono da qualche anno, la Germanotta è riuscita a calarsi in modo perfetto nel ruolo da protagonista. A prescindere dalla bravura di Cooper nel riuscire a costruire un personaggio che calza a pennello alla cantante, Lady Gaga sembra aver raggiunto una maturità recitativa davvero impressionante, ed in così poco tempo.

Commovente, amaro, ricco di atmosfere malinconiche, A Star Is Born riesce a non essere un semplice remake in stile Hollywoodiano, esso infatti finisce per ringiovanire ed attualizzare una storia, semplice e scontata, ovvero quella del bruco che diventa farfalla, raccontandola però in modo crudo.

Ottime le performance canore di Bradley Cooper, stupende le musiche, registrate live durante alcuni festival in giro per gli States. Sotto alcuni aspetti la storia di Ally ricalca quella della Germanotta e della sua trasformazione in Lady Gaga, chissà che in qualche modo la star non abbia voluto, in qualche modo gettare la maschera per esplorare nuove strade musicali.


Lady Gaga da Oscar


A Star is Born (2018)
Overall
4

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.