A Spasso con Willy è il nuovo film d'animazione diretto da Eric Tosti. Questa è la nostra recensione.

Willy sa come occupare il tempo sull’astronave che gli permette di esplorare lo spazio insieme ai genitori, tra una partita a un videogioco e una corsa con il suo skateboard all’avanguardia. Ma la missione che vede coinvolta tutta la famiglia sta per volgere al termine, e la prossima tappa è il rientro sulla Terra. Un’improvvisa pioggia di meteoriti però lo separa da chi si prendeva cura di lui. La navicella di soccorso prende una via diversa da quella dei genitori, e Willy finisce su un pianeta sconosciuto senza avere punti di riferimento. Per fortuna che non è solo. Al suo fianco ci saranno un robot di salvataggio di nome Bucky, e un piccolo e buffo alieno di nome Flash. I due lo aiuteranno ad affrontare questa imprevista avventura che lo aiuterà a crescere.

Il Commento

Il film di Eric Tosti è semplice, molto colorato, e diretto quasi esclusivamente agli occhi degli spettatori più piccoli. Fin dalle prime sequenze palesa dei difetti relativi alla narrazione. La trama manca del giusto pathos, rischiando di attirare in più occasioni la noia.

Non mancano richiami a celebri film, come Avatar per le ambientazioni e I Croods per la narrazione, così come per il robot Bucky, troppo simile a R2D2 della saga Star Wars.

A colpire, più che i colori ed i richiami celebri, è però il messaggio intriso al suo interno. E' facile, infatti, ricondurre il lavoro degli sceneggiatori all'amicizia, al fidarsi delle persone più impensabili: accade per il protagonista ed il tenero blob Flash, così come ci si augura nella vita di tutti i giorni.

A nostro personale avviso, A spasso con Willy è un buon film d'animazione destinato ai più piccoli, ma forse più in linea con il mercato relativo all'intrattenimento casalingo che per le sale cinematografiche.


A Spasso con Willy
Overall
2

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.