Si è spento ieri a Miami all'età di 84 anni l'attore cubano Tomas Milian divenuto celebre in Italia per aver interpretato il ruolo di er Monnezza e dell'ispettore di polizia Nico Giraldi, protagonista di molti film di Bruno Corbucci.

All'anagrafe Tomás Quintín Rodríguez Milián, l'attore nacque a Cuba nel 1933 ma lasciò l'isola nel 1957 e si trasferì negli Stati Uniti dove riuscì a ottenere la cittadinanza. Trasferitosi a New York, incominciò a lavorare negli spettacoli a Broadway, ma sul finire degli anni '50 si recò in Italia dove il regista Mauro Bolognini lo volle nel suo film La notte brava.

Gli anni '60 lo videro lavorare con i registi più impegnati del periodo, tra cui Alberto Lattuada (L'imprevisto), Luchino Visconti (Boccaccio '70) e Pier Paolo Pasolini nell'episodio La ricotta inserito nel collettivo Ro.Go.Pa.G.

Ma gli anni '60 furono anche gli anni dei western in cui l'attore interpretò ruoli duri e sporchi come in Se sei vivo spara (1967) di Giulio Questi e Tepepa (1969) di Giulio Petroni, in cui condivide il set addirittura con Orson Welles.

Il decennio successivo, invece, videro l'attore cubano protagonista di alcuni thriller e poliziotteschi; tra i molti occorre ricordare Non si sevizia un Paperino (1972) di Lucio Fulci e Milano odia: la polizia non può sparare (1974) di Umberto Lenzi. Nel 1976, con Il trucido e lo sbirro, nacque il celebre personaggio di er Monnezza un ladro parolacciaro e volgare con cui Milian si ritagliò un posto d'onore nell'immaginario collettivo.

Nello stesso anno, il regista Bruno Corbucci con Squadra antifurto crea il personaggio di Nico Giraldi che prende ispirazione dal Monnezza come carattere e psicologia. Visto lo straordinario successo, questo film farà nascere una serie di film aventi come protagonista il personaggio di Giraldi interpretato da Milian fino a Delitto al Blue Gay nel 1984. Celeberrimi diventeranno i duetti comici con Bombolo.

All'inizio degli anni '90 Milian tornò negli Stati Uniti comparendo sporadicamente in qualche film e in ruoli comunque marginali: tra tutti ricordiamo Amistad (1997) di Steven Spielberg e Traffic (2000) di Steven Soderbergh.