Durante l'edizione numero 35 del Torino Film Festival, abbiamo visto il divertente The disaster artist. Questa è la nostra recensione.

The Disaster Artist è ispirato alla produzione di The Room, esso è diretto e interpretato da James Franco, con un cast composto da Dave Franco, Seth Rogen, anche produttore, Sharon Stone, Melanie Griffith, Lizzy Caplan, Zac Efron e Bryan Cranston.

Un attore pazzo che si crede James Dean e vorrebbe fare Shakespeare, il suo migliore amico che si lascia trascinare nel progetto di un film sgangherato e buffo: The Room, che uscì nel 2003 e divenne un cult nel circuito americano dei "midnight movies". James Franco rende omaggio a Tommy Wiseau, una sorta di Ed Wood contemporaneo, e a Greg Sestero con un ritratto esilarante e affettuoso della Hollywood più scalcagnata, dove interpreta l'eccentrico Wiseau, mentre suo fratello Dave è Greg.

Devo ammettere che James Franco mi ha fatto conoscere un nome e un fenomeno che non conoscevo per niente. Il personaggio da lui interpretato, Tommy Wiseau, nella vita reale è un artista fantomatico quanto misterioso e, tutt'ora, continua a lavorare nell'industria del cinema. Franco è eccezionale nella sua interpretazione, con un'aderenza quasi maniacale, anche nella ricostruzione del film The room, uno dei film più brutti mai realizzati.

Ma voi vi chiederete, come fai a saperlo se non conoscevi nulla di Wiseau? Al termine del film, prima dei titoli di coda, si possono vedere le scene del film originale, appaiate alla ricostruzione 2017 e il risultato è stupefacente. Anzi, vi invito a rimanere in sala per tutti i titoli di coda perchè esiste anche una scena finale.

Ottimo Franco, anche come regista, un pochino meno il fratello Dave, favoloso e divertente, anzi, divertito Seth Rogen e perfetto tutto il cast di contorno. La trama tocca temi belli e importanti e non si limita solo a parlare del fenomeno The room. Wiseau è un moderno Frankenstein e cerca in tutti i modi di piacere.

La pellicola accarezza anche il senso dell'amicizia tra uomini, la smania di successo, la necessità di appartenere a qualcuno, tutto trattato con delicatezza e senza essere urlato. Il film fa ridere tantissimo, ma ha anche alcuni passaggi toccanti e sensibili. Da applauso il cameo di Bryan Cranston, ringiovanito come quando faceva parte del cast della sit-com Malcom.

The disaster artist è un grandissimo film e vi dà l'opportunità di scoprire o riscoprire il talento di James Franco e di conoscere la folle mente di Tommy Wiseau. Perderlo è un peccato mortale!

Ecco il trailer.