Si è conclusa ieri - domenica 24 giugno - l'edizione numero 32 del Festival MIX Milano, la rassegna cinematografica dedicata al Cinema Gaylesbico e Queer Culture.

La serata di premiazione della kermesse si è tenuta presso il Piccolo Teatro Strehler di Milano, tanti gli ospiti intervenuti, tra cui anche Trudie Styler e Alex Lawther, la cui presenza è servita per la presentazione del film Freak Show.

Qui di seguito diamo spazio al comunicato stampa dedicato ai vincitori del Festival MIX Milano.


32°FESTIVAL MIX MILANO

DI CINEMA GAYLESBICO E QUEER CULTURE (21-24 giugno)

PICCOLO TEATRO DI MILANO - TEATRO STREHLER E TEATRO STUDIO MELATO

Si è conclusa domenica 24 giugno al Teatro Strehler di Milano la 32a edizione di Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture con le ultime proiezioni seguite dalla cerimonia di premiazione durante la quale la Direzione artistica e le giurie hanno annunciato i vincitori delle tre sezioni competitive: Lungometraggi, Documentari e Cortometraggi.

Di seguito tutti i vincitori.

Concorso Lungometraggi

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Lungometraggi, composta da Barbara Sorrentini, Federico Boni, Maria Laura Ramello, Benedetta Barzini e Monica Romano, assegna il premio:

Miglior Lungometraggio a:

VENUS di Eisha Marjara / Canada 2017 / 95'

Con la seguente motivazione: Un film capace di trattare con ironia e semplicità le tematiche relative all’identità di genere, alla genitorialità e all’autodeterminazione. Che è riuscito a narrare in modo brillante realtà troppo spesso relegate al dramma, qui invece trasformate in messaggio di speranza.

Concorso Documentari

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Documentari, composta da Marina Spada, Alessandro Uccelli e Mattia Colombo assegna i premi:

Miglior Documentario a:

MR GAY SYRIA di Ayşe Toprak / Turchia, Francia, Germania 2017 / 84'

Con la seguente motivazione: Per aver raccontato, con grande capacità filmica e sensibilità, la vita e le difficoltà di chi è costretto a vivere la doppia esclusione di clandestino fra i clandestini, ma non smette di sperare in un domani di rispetto e uguaglianza.

Menzione speciale a:

BIXA TRAVESTY di Claudia Priscilla & Kiko Goifman / Brasile 2018 / 75'

Con la seguente motivazione: Per aver raccontato il corpo come territorio di scontro/incontro di linguaggi e lessico, ridefinendo l’identità nella sua complessità.

Concorso Cortometraggi

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Cortometraggi, composta da un gruppo di giovani coordinati dal tavolo formazione del Milano Film Network, assegna i premi:

Miglior Cortometraggio a:

MARGUERITE di Marianne Farley / Canada 2017 / 19’

Con la seguente motivazione: Per l’originalità del tema trattato che ci ha fatto riflettere su una realtà troppo poco presa in considerazione, ovvero il tema dell’ageing, la sessualità e l’affettività vissuta dalle persone anziane, legata al confronto generazionale tra due donne lesbiche; confronto che ha messo in evidenza i passi avanti che ha fatto la comunità LGBT+ in un lasso temporale davvero breve.

Menzione speciale a:

CALAMITY di Séverine De Streyker & Maxime Feyers / Canada 2016 / 22’

Con la seguente motivazione: Per la visibilità del tema nei confronti di una realtà che non è ancora adeguatamente rappresentata nella nostra società: la transessualità.

Premio MIX LaF al Miglior Documentario a:

THE PASSIONATE PURSUIT OF ANGELA BOWEN di Jennifer Abod / USA 2016 / 73'

Con la seguente motivazione: Per la capacità di raccontare la complessità di una donna apparentemente semplice. Attraverso le parole di chi l’ha conosciuta, Angela Bowen, danzatrice, insegnante, madre, attivista omosessuale, brilla per il suo grande entusiasmo, passione e tenacia, sul palcoscenico come nella lotta per i diritti propri e altrui.

Menzione Cultweek al Miglior Lungometraggio a:

MARILYN di Martín Rodríguez Redondo / Argentina, Cile 2018 / 80'

Premio del pubblico al Miglior Lungometraggio a:

JUST FRIENDS di Ellen Smit / Paesi Bassi 2018 / 78'

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.